menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Statale Campobello-Ravanusa, si va verso l'installazione di un autovelox

Stamattina incontro con le comunità locali, la Prefettura, Anas e la polizia Stradale per scongiurare nuovi incidenti stradali

Sicurezza stradale di una delle strade che più è stata funestata negli ultimi anni da incidenti stradali mortali, cioè la statale Campobello di Licata e Ravanusa, incontro stamattina in Prefettura.

L'incontro - tenutosi in streaming - è stato voluto dal sindaco di Campobello e del Comitato civico “Sicurezza stradale statale 557” e ha visto la presenza dei primi cittadini dei due centri oltre che del comandante della sezione di Polizia stradale di Agrigento e due rappresentanti dell’Anas di Agrigento.

"Secondo quanto emerso nel corso della riunione, la strada, che viene utilizzata anche per raggiungere la stazione ferroviaria di Campobello di Licata - dice la nota della Prefettura - è interessata sia dal traffico pedonale e ciclistico, sia dal traffico automobilistico e non risulta adeguatamente illuminata. A causa degli incidenti vi sarebbero anche le caratteristiche della strada caratterizzata da due lunghi rettilinei che terminano con una curva e avrebbero l’effetto di stimolare la velocità".

Su sollecitazione della Prefettura, è stato stabilito che l’Anas dopo un sopralluogo da tenersi nei prossimi giorni con il comandante della Stradale ed i componenti del Comitato, provvederà a modificare al ribasso il limite di velocità e ad installare le bande rumorose orizzontali e le bande luminose, in tempi brevi entro al massimo due mesi.

A breve si provvederà inoltre a installare un autovelox.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento