Incidente in via Gramsci: scontro fra auto e pullmino, 3 feriti in ospedale

A sbattere è stata una Volkswagen Golf e il mezzo della Casa della Speranza. Brutto impatto, fra due utilitarie, invece in contrada Fondacazzo

(foto ARCHIVIO)

Tre persone sono finite al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento. Otto ragazzi ospiti della Casa della speranza di Agrigento sono, invece, per fortuna, rimasti illesi. E’ questo il bilancio dell’incidente stradale che si è verificato, ieri mattina, in via Gramsci: nella zona del cimitero comunale. A scontrarsi – per cause che sono ancora in corso di ricostruzione da parte degli agenti della sezione Infortunistica stradale della polizia municipale – sono state il pullmino della Casa della Speranza di Agrigento, con a bordo complessivamente 10 persone, e una Volkswagen Golf.

Tra i feriti: l'autista del bus, un cinquantacinquenne; l'accompagnatore dei ragazzi, un trentottenne, e l'uomo che era alla guida dell'auto, un quarantasettenne. Scattato l’allarme, s’è temuto veramente il peggio. S’è temuto che molti dei ragazzi trasportati sul pullmino fossero rimasti feriti. Per fortuna non è stato così. In via Gramsci, si sono precipitate le ambulanze del 118 che hanno trasferito immediatamente i tre feriti al presidio ospedaliero di contrada Consolida e gli agenti della polizia locale che, sotto la pioggia battente, si sono occupati dei rilievi tecnici di rito per ricostruire la dinamica dell’incidente stradale.

Non è escluso che l'incidente possa essere stato determinato dall'asfalto reso viscido dalla pioggia. Esattamente come quello che si è verificato in contrada Fondacazzo, in via Scifo in particolar modo. A sbattere, lungo la provinciale 1 sono state una Renault Kangoo guidata da un pensionato 72enne e una Mitsubishi Colt con al volante un quarantaduenne. Proprio quest'ultimo è rimasto ferito ed è stato portato al "San Giovanni di Dio". Anche di questi rilievi si sono occupati gli agenti della sezione Infortunistica stradale della polizia municipale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento