rotate-mobile
Cronaca Grotte

"Condannato per una rapina con pestaggio a un anziano", 39enne scarcerato in anticipo

Roberto Mandrice è stato affidato ai servizi sociali dove sconterà il residuo di un anno e otto mesi di reclusione

Condannato a 3 anni e 1 mese di reclusione per una violenta rapina con pestaggio, ai danni di un anziano che lo aveva sorpreso insieme ad altri due complici a rubargli la sua moto Ape, ottiene l'affidamento in prova al servizio sociale che gli consentirà di espiare il residuo di pena di un anno e 8 mesi svolgendo un'attività socialmente utile e rispettando solo alcune prescrizioni come l'obbligo di restare in casa la sera.

Il tribunale di Sorveglianza di Caltanissetta, al quale si è rivolto il difensore, l'avvocato Gianfranco Pilato, ha concesso il beneficio al trentanovenne Roberto Mandrice. L'uomo stava scontando la pena, nel carcere di San Cataldo, per una rapina commessa nel 2014 insieme a due complici.

I tre imputati, nella notte fra il 6 e il 7 giugno, avrebbero iniziato a smontare una moto Ape posteggiata per strada in via Luna, a Grotte. Dopo avere staccato il carburatore sarebbero stati sorpresi dall'anziano proprietario del mezzo che aveva notato alcune persone che stavano armeggiando e si sarebbe avvicinato.

Inizialmente uno dei tre uomini avrebbe tentato la fuga, poi – secondo il racconto fatto dalla presunta vittima – il rapinatore si sarebbe fermato, avrebbe poggiato per terra il carburatore per sferrargli tre violenti pugni in pieno volto che gli fratturarono anche la mascella, provocando anche gravi traumi allo zigomo e all'orbita.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Condannato per una rapina con pestaggio a un anziano", 39enne scarcerato in anticipo

AgrigentoNotizie è in caricamento