rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca

Gioco d'azzardo, Agrigento ha speso quasi 60 milioni di euro nel 2016

Il consigliere Marcella Carlisi: "Come movimento 5 stelle abbiamo portato avanti una mozione per sensibilizzare l'amministrazione con sgravi sulla Tari per chi toglie dai propri locali le macchinette e adotta altre misure di disincentivazione"

Si gioca. E lo si fa anche pesantemente ad Agrigento. Emerge anche questo dalla classifica del Sole 24 ore, in materia di qualità della vita. 

Nel 2015, la città ha speso 56.557.630 euro fra ricevitorie e macchinette. L'anno dopo, la cifra è salita a 58.958.634,88 euro. Dati preoccupati che fanno, di fatto, emergere come in città tanti soffrano del cosiddetto gioco d'azzardo patologico.

"Ho richiesto all'agenzia delle dogane e dei monopoli i dati sul fenomeno del gioco d'azzardo ad Agrigentp - scrive il consigliere dei Cinque Stelle Marcella Carlisi - . Dividendo queste cifre per gli aventi diritto al voto, tutti maggiorenni, che sono 52.894, fa 1069,26 euro per il 2015 e 1.114,65 euro per il 2016 a testa. Come movimento 5 stelle ad Agrigento abbiamo portato avanti una mozione per sensibilizzare l'amministrazione comunale sul tema del gioco d'azzardo patologico con sgravi sulla Tari per chi toglie dai propri locali le macchinette e adotta altre misure di disincentivazione. Naturalmente, essendo una deliberazione di luglio 2017 e considerando la prontezza con cui l'amministrazione comunale risponde alle sollecitazioni del Consiglio, nulla è stato ancora fatto".

Ad Agrigento si vince però anche: oltre 43 milioni per il 2015 e quasi 45 milioni per il 2016. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioco d'azzardo, Agrigento ha speso quasi 60 milioni di euro nel 2016

AgrigentoNotizie è in caricamento