menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tribunale di Agrigento

Il tribunale di Agrigento

"Finti infortuni sul lavoro per truffare l'Inail", chiesti altri 29 rinvii a giudizio

Il pm Matteo Delpini propone il processo per gli indagati dell'inchiesta "Demetra bis", udienza preliminare l'11 ottobre

Approda in aula per l'udienza preliminare l'inchiesta "Demetra bis", ideale seguito della prima che ipotizza una truffa colossale ai danni di Inps e Inail attraverso la simulazione di infortuni sul lavoro. 

Il pm Matteo Delpini ha chiesto ventinove rinvii a giudizio. Per quattro indagati, che dopo l'avviso di conclusione delle indagini hanno chiarito la propria posizione, è stata chiesta l'archiviazione. Nella lista ci sono il medico dell’Inail, Salvatore Conti, il radiologo di Aragona, Salvatore Russo, e il raffadalese Giuseppe Vincenzo Terrazzino, titolare di fatto di un patronato. Tutti gli altri sono finti infortunati e la lista potrebbe aumentare ancora perché gli atti dell’inchiesta fanno spesso riferimento a “persone allo stato non individuate”.

L’indagine dei carabinieri, che il 28 giugno del 2013 portò a sette arresti (Russo e Conti finirono ai domiciliari, Terrazzino in carcere), è già sfociata in 53 rinvii a giudizio, tredici condanne in abbreviato e due patteggiamenti ed è ora proseguita con un secondo filone che si appresta ad approdare in aula per il processo.

Ecco l’elenco degli imputati: Salvatore Conti, 60 anni, di Agrigento; Salvatore Russo, 39 anni, di Aragona; Angelo Sanfilippo, 41 anni, di Favara; Anna Fiore, 58 anni, di Raffadali; Salvatore Russo, 54 anni, di Raffadali; Maria Giuseppina Maragliano, 48 anni, di Raffadali; Gaetano Pollicino, 33 anni, di Aragona; Domiziana Maria Maragliano, 27 anni, di Raffadali; Salvatore Maragliano, 55 anni, di Raffadali; Antonino Maragliano, 33 anni, di Raffadali; Giovanni Attardo, 50 anni, di Aragona; Cinzia Sacco, 38 anni, di Raffadali; Giuseppe Galvano, 69 anni, di Raffadali; Giuseppe Vincenzo Terrazzino, 54 anni, di Raffadali; Paolina Sacco, 45 anni, di Raffadali; Vincenzo Vella, 57 anni, di Raffadali; Anita Gattarello, 43 anni, di Raffadali; Pietro La Rosa, 68 anni, di Agrigento; Calogero Ciulla, 29 anni, di Santa Elisabetta; Salvatore Catalano, 50 anni, di Santa Elisabetta; Alfonso Pistone, 57 anni, di Joppolo; Margherita Cuffaro, 52 anni, di Joppolo; Salvatore Vullo, 49 anni, di Santa Elisabetta; Antonio Bentivegna, 53 anni, di Favara, Ludovico La Marca, 56 anni, di Raffadali; Francesca Tornabene, 32 anni, di Raffadali; Sharon Ciffa, 25 anni, di Porto Empedocle; Luigia Chiara, 61 anni, di Aragona; Giuseppe Maragliano, 49 anni, di Raffadali; e Giuseppe Vella, 31 anni, di Raffadali.

L'udienza preliminare è stata fissata per l'11 ottobre davanti al giudice Alessandra Vella. Il gup dovrà decidere se rinviarli a giudizio come chiesto dalla Procura o disporre il non luogo a procedere. I difensori (fra gli altri gli avvocati Antonino Gaziano, Giuseppe Barba, Aldo Virone e Stefano Argento) potranno, però, chiedere riti alternativi come l'abbreviato o il patteggiamento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento