Quei trecentomila euro contesi, c'è l'accordo fra Comune e fondazione Pirandello

Il Municipio aveva dimenticato a riscattare i fondi e a recuperarlo fu l'ente che si occupa della gestione del teatro

Teatro Pirandello

Verrà predisposta una bozza di accordo transattivo. In questo modo, il Comune di Agrigento dovrebbe recuperare - non è chiaro come: se cash o con forme di compensazione - il finanziamento regionale di 300 mila euro, relativo alla stagione teatrale del 2010, direttamente incassato dalla fondazione Pirandello. 

Il Municipio aveva dimenticato a riscattare i fondi. A recuperarlo, ottenendo il finanziamento diretto, fu la fondazione Pirandello. Soldi che, di fatto, permisero all'ente di rimettersi in piedi e di organizzare le stagioni teatrali più recenti. Adesso, dopo una serie di incontri, pare che sia stata trovata "la soluzione definitiva con la predisposizione di una bozza di accordo transattivo". La quarta commissione comunale, presieduta dal consigliere Marco Vullo, ha annunciato di voler convocare una nuova seduta sul tema per avere un quadro completo dei rapporti fra i due enti.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento