Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Ferraglia pericolosa su una spiaggia di San Leone, alcuni volontari bonificano l'intera zona

Si tratta di materiale residuo che era rimasto in fondo al mare a seguito delle operazioni di smontaggio di un chiosco. Il tratto di mare, adesso, diventa più sicuro. Il plauso dell'associazione ambientalista Mareamico

Questa mattina, 21 luglio, un gruppo di volontari ha estratto dal fondo del mare un gran numero di pericolosissime barre di ferro, residui delle operazioni di smontaggio parziale di un chiosco, in una delle spiagge di San Leone.

La loro presenza rendeva non balneabile un tratto di mare, in una zona nevralgica del Viale delle Dune, che adesso, grazie a questo importante intervento, diventa più sicuro.

Il materiale ferroso era praticamente invisibile agli occhi dei bagnanti in quanto giaceva in fondo al mare, ma costituiva un serio pericolo nel momento in cui qualcuno decideva di fare un bagno in quella zona

"Grazie di cuore a tutti, ma soprattutto al coordinatore dell'operazione, Peppe Vaccaro": questo è quanto si legge in una nota diffusa dall'associazione ambientalista Mareamico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferraglia pericolosa su una spiaggia di San Leone, alcuni volontari bonificano l'intera zona

AgrigentoNotizie è in caricamento