Condannato per il tentato omicidio del padre evade dai domiciliari: 33enne arrestato

All'inizio dello scorso giugno, il giovane è stato condannato - dal gup Luisa Turco - a 4 anni e 4 mesi di reclusione 

Evasione dagli arresti domiciliari. E' per questa ipotesi di reato che i carabinieri della tenenza di Favara hanno arrestato Daniele Passarello: il 33enne che era stato arrestato il 10 gennaio del 2018 con l'accusa di tentato omicidio del padre. Genitore che, allora, venne colpito con 9 coltellate. Appena all'inizio dello scorso giugno, il giovane è stato condannato - dal gup del tribunale di Agrigento: Luisa Turco - a 4 anni e 4 mesi di reclusione. 

"Tentò di uccidere il padre con nove coltellate", condannato trentatreenne

Nelle ultime ore, il giovane - che è rappresentato e difeso dall'avvocato Daniele Re - è stato trovato fuori dal posto indicato dove avrebbe dovuto starsene ai domiciliari. E per questo motivo è stato, dunque, arrestato dai carabinieri della tenenza di Favara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Sorpresa in un'osteria di Realmonte, arriva Giancarlo Giannini

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento