Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

"Com'è morto tuo marito devo fare morire anche te", 72enne allontanato dal giudice

Salvatore Gangarossa, 72 anni, inizialmente accusato di omicidio colposo del settantanovenne marito della donna, avrebbe ripreso a perseguitare la vedova

"Com'è morto tuo marito devo fare morire anche te". Dopo il litigio col vicino di casa, deceduto lo scorso giugno in seguito a una caduta dovuta a una sua aggressione, l'indagato avrebbe continuato a perseguitare la vedova, minacciandola e insultandola. Il favarese Salvatore Gangarossa, 72 anni, inizialmente accusato di omicidio colposo del settantanovenne marito della donna (accusa poi riqualificata in lesioni personali anche perchè pare che l'uomo sia deceduto per il rifiuto di operarsi legato alla sua religione di testimone di Geova), finisce sotto inchiesta per stalking.

Il gip del tribunale di Agrigento, Luisa Turco, accogliendo la richiesta del pubblico ministero Elenia Manno che ha raccolto la querela presentata dall'avvocato Domenico Schembri, legale della donna, ha disposto nei confronti di Gangarossa il provvedimento cautelare del divieto di avvicinamento alla vittima e "ai suoi prossimi congiunti con divieto di comunicare attraverso qualsiasi mezzo".

Gangarossa, dopo avere - secondo l'accusa - aggredito fisicamente il marito della donna, che cadde e si ruppe il femore, non si sarebbe fermato e - anzi - avrebbe continuato a perseguitare la vedova insultandola in continuazione con aggettivi volgari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Com'è morto tuo marito devo fare morire anche te", 72enne allontanato dal giudice

AgrigentoNotizie è in caricamento