menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Esami "fantasma" a Palermo, indagato il fratello di Alfano

Esami "fantasma" a Palermo, indagato il fratello di Alfano

Esami "fantasma" a Palermo, indagato il fratello di Alfano

L'agrigentino sarebbe accusato di frode informatica per degli esami non conseguiti ma segnati...

C'è anche Alessandro Alfano, fratello dell'ex ministro della Giustizia Angelino, tra gli indagati nello scandalo degli esami fantasma nella facoltà di Economia dell'università di Palermo. Sono in tutto 32 gli studenti che avrebbero usufruito di un'agevolazione per il superamento degli esami. Questi, infatti, con l'aiuto di persone interne all'Ateneo, avrebbero fatto figurare come conseguiti alcuni esami non sostenuti.

La vicenda nacque da una denuncia del rettore Roberto Lagalla dopo che una laureanda, al momento della discussione della tesi, venne ritrovata senza riscontri cartacei in merito al superamento di una serie di esami.

Le ipotesi di reato contestate sono falso, frode informatica e corruzione. L'accusa mossa ad Alfano è solo quella di frode informatica. Il giovane agrigentino, da gennaio, è segretario generale della Camera di commercio di Trapani. Una carriera di funzionario cominciata nel 2006, quando ancora non era laureato, con la nomina a segretario di Unioncamere Sicilia. Nel 2009, dopo la laurea, la nomina a Trapani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento