Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Elezioni amministrative 2015, agevolazioni economiche per i fuori sede

Per i cittadini elettori residenti in Italia e che provengono dall'estero, che dovranno raggiungere il comune nelle cui liste elettorali sono iscritti per poter esercitare il diritto di voto, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha previsto delle agevolazioni economiche

Il Comune di Agrigento informa che, in relazione alle elezioni amministrative dei prossimi 31 maggio e 1 giugno 2015, con eventuale ballottaggio del 14-15 giugno, per i cittadini elettori residenti in Italia e che provengono dall’estero, che dovranno raggiungere il comune nelle cui liste elettorali sono iscritti per poter esercitare il diritto di voto, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha previsto delle agevolazioni economiche.
Per chi volesse utilizzare mezzi marittimi, verrà applicata la tariffa con una riduzione del 60percento sul costo ordinario del biglietto. Nel caso in cui gli elettori abbiano diritto alla tariffa in qualità di residenti, le biglietterie autorizzate applicheranno sempre la “tariffa residenti” tranne che la “tariffa elettori” non risulti più vantaggiosa.

L’agevolazione, che si applica in prima e seconda classe ha un periodo complessivo di venti giorni e viene accordata dietro presentazione della documentazione elettorale e di un documento di riconoscimento. Nel viaggio di ritorno dovrà essere esibita la tessera elettorale, recante il timbro dell’ufficio elettorale di sezione.

Per quanto riguarda le agevolazioni autostradali, l’Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori ha reso noto che le Concessionarie autostradali aderiranno alla richiesta di gratuità del pedaggio, sia all’andata che al ritorno, per i soli elettori residenti all’estero che verrà accordata su tutta la rete nazionale con esclusione delle autostrade controllate con sistema di esenzione a tipo “aperto”, sia per il viaggio di raggiungimento del seggio che per quello del ritorno.

Pertanto gli elettori residenti all’estero che intendano rientrare in Italia per esercitare il diritto di voto ed usufruire dell’agevolazione, dovranno esibire direttamente presso il casello autostradale idonea documentazione elettorale (tessera elettorale o in mancanza , cartolina-avviso inviata dal Comune di iscrizione elettorale o dichiarazione dell’Autorità consolare attestante che il connazionale interessatosi reca in Italia per esercitare il diritto di voto) e un documento di riconoscimento e, al ritorno, dovranno esibire, oltre al passaporto o altro documento equipollente, anche la tessera elettorale munita del bollo della sezione presso la quale hanno votato.

Le agevolazioni in oggetto saranno accordate per il viaggio di andata dalle ore 22 del quinto giorno antecedente il giorno di inizio delle operazioni di votazione e per il viaggio di ritorno fino alle ore 22 del quinto giorno successivo a quello di chiusura delle operazioni di voto.
Gli elettori che sceglieranno di spostarsi in aereo, potranno usufruire di un’agevolazione, per il viaggio di andata e di ritorno, del 40percento di sconto sul costo del biglietto. L’importo massimo rimborsabile non può essere superiore a 40 euro per il viaggio di andata e ritorno per ogni elettore.

Le agevolazioni tariffarie potranno essere applicate solo sulle tratte nazionali coperte da Alitalia (unica società ad avere aderito alla richiesta di agevolazioni ) e i biglietti dovranno essere rilasciati non prima di sette giorni antecedenti la data della votazione e non oltre sette giorni successivi la data della medesima votazione.

Per le agevolazioni di cui potranno usufruire gli elettori siciliani che intenderanno utilizzare mezzi di trasporto ferroviario, la società Trenitalia ha stabilito che per i viaggi degli elettori residenti nel territorio nazionale si rilasciano biglietti nominativi per viaggi di andata e ritorno, con applicazione della riduzione del 60percento sulle tariffe regionali n. 39 e regionali con applicazione sovraregionale (39/AS) e del 70percento sul prezzo base previsto per tutti i treni del servizio nazionale e per il servizio cuccette. In tutti i casi le riduzioni sono applicabili solo per la seconda classe e per il livello di servizio Standard presente su alcuni treni AV Frecciarossa.

Lo sconto previsto per gli elettori non è cumulabile con altre riduzioni e/o promozioni. E’ fatta eccezione per le agevolazioni previste in favore dei ciechi, dei mutilati ed invalidi di guerra o per servizio e dei possessori di Carta Blu che mantengono comunque il diritto all’agevolazione del viaggio per l’accompagnatore. Per i viaggi degli elettori residenti nel territorio nazionale si rilasciano biglietti nominativi per effettuare viaggi di andata e ritorno. Il viaggiatore deve esibire, oltre ai biglietti relativi al viaggio di andata e a quello di ritorno, anche un documento di identificazione personale e la tessera elettorale (per il viaggio di ritorno la tessera deve essere regolarmente vidimata presso la sezione di voto).

Per gli elettori che risiedono all’estero è prevista l’emissione di un biglietto a tariffa Italian Elector (riduzione, sul percorso Trenitalia, del 70percento sulla tariffa Adult/Standard).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni amministrative 2015, agevolazioni economiche per i fuori sede

AgrigentoNotizie è in caricamento