Cronaca

Uno non si ferma all'alt e l'altro nasconde un bastone di un metro: due denunciati

Protagonisti delle vicende sono due giovani. Le persone sono state "beccate" dai poliziotti del commissariato di Licata

Da Licata a Ravanusa, protagonisti due giovani. I poliziotti hanno denunciato in stato di libertà un giovanissimo che a bordo di un ciclomotore non si era fermato all’alt degli agenti. Il ragazzo per sfuggire al controllo aveva seguito pericolose manovre che avevano messo in grave pericolo l’incolumità di agenti e passanti.

La pattuglia del commissariato di Licata, dopo un breve inseguimento per il centro cittadino, è riuscita a rilevare i numeri di targa del mezzo e da un accertamento alla banca dati, è risalita - immediatamente - al proprietario. Il giovane, dopo essere stato rintracciato ha negato tutto. Dopo qualche domanda di rito, il ragazzo, ha confessato. Il lciatese, adesso è stato denunciato. Per lui anche una multa salata.

Ravanusa

I poliziotti, ieri, hanno denunciato un giovane che si trovava in possesso di una mazza di legno. Gli agenti hanno fermato l'uomo e dopo averlo perquisito hanno "beccato" un bastone di 100 cm con degli spuntoni in ferro. "L'arma" era custodita  tra lo sportello anteriore sinistro  ed il sedile posteriore. In ordine al rinvenimento del bastone, il giovane non forniva alcuna motivazione. Il bastone  è stato immediatamente sottoposto a sequestro ed il ragazzo è stato denunciato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno non si ferma all'alt e l'altro nasconde un bastone di un metro: due denunciati

AgrigentoNotizie è in caricamento