menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
FOTO ARCHIVIO

FOTO ARCHIVIO

Droga arrivata col corriere dall'Olanda e coltivata in casa, giudizio abbreviato per 3 giovani

La doppia operazione dei carabinieri approda in aula per il processo, il pacco conteneva cinque panetti di "fumo"

Giudizio abbreviato per i tre giovani coinvolti, la scorsa estate, in una doppia operazione antidroga scattata a distanza di pochi giorni. Si tratta di Gerlando Romano, 22 anni, di Agrigento, Martina Moneta, 20 anni, nata ad Augusta, ma residente ad Agrigento, e Vincenzo Cappello, 27 anni, di Porto Empedocle.

Cappello, il 20 agosto scorso, era stato arrestato dai carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Agrigento, dopo avere ritirato, in casa, dalle mani di un corriere un pacco proveniente dall’Olanda, contenente cinque panetti di hashish, del peso di cento grammi ciascuno.

Tre giorni prima, Romano e Moneta, nel corso di un controllo domiciliare nel capoluogo, da parte dei militari, sono stati trovati con una pianta di marijuana alta circa un metro, ad inizio fioritura, 72,30 grammi di hashish, suddivisi in 24 bustine in cellophane, chiuse ermeticamente, e un altro pezzo, di 1,5 grammi di “fumo”, contenuto in una confezione in plastica trasparente.

Gli avvocati Davide Casà e Serena Gramaglia, difensori dei tre imputati, comparsi davanti al gup Alessandra Vella, hanno chiesto il giudizio abbreviato. Le conclusioni del processo sono in programma il 26 maggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento