Da Mantova a Palermo sulle orme di don Puglisi e Livatino

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Da Mantova in Sicilia per conoscere la Storia e l’esempio vivibile di personaggi illustri della Sicilia caduti per fare il proprio dovere. Uomini come don Pino Puglisi, Falcone, Borsellino, Agostino, Chinnici e tanti altri. E’ un giovane gruppo di parrocchiani, tra i 17 ed i 19 anni accompagnati dall’avvocato Claudia Guidetti, che ha scelto di venire a Palermo da Mantova sacrificando un pezzo delle loro ferie per toccare con mano una realtà che pare lontana.

Il gruppo ha chiesto anche di approfondire la figura del giudice Rosario Livatino per il quale è in via di conclusione la fase diocesana del processo di Canonizzazione.

Per esaudire la loro richiesta si svolgerà questa sera, venerdì 3 agosto, a Palermo presso i locali dell’Associazione Domus Carmelitana Siculorum, in via Giovanni Grasso 13 bis, un incontro tra il gruppo di giovani e gli accompagnatori e Vincenzo Gallo che oltre a tracciare il profilo del servo di Dio illustrerà la storia delle associazioni “Tecnolopolis” ed “Amici del Giudice Rosario Angelo Livatino” da sempre impegnate per perpetuare il ricordo e fare Memoria del giovane magistrato ucciso alle porte di Agrigento il 21 settembre 1990 mentre senza scorta e con la propria auto si stava recando in Tribunale per il suo ultimo giorno di lavoro prima della pausa estiva.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento