Coronavrus, "carico" di mascherine per il "Barone Lombardo: donazione del Rotary club

Il direttivo: "Con questa donazione si intende testimoniare l’attaccamento e la grande considerazione verso la struttura ospedaliera e di tutto il personale medico e sanitario del nosocomio canicattinese"

Continua la gara di solidarietà dettata dal Covid-19 in favore dell’Ospedale di Canicatti. Oggi il Rotary Club di Canicatti ha donato all’Ospedale “Barone Lombardo” un lotto di mille mascherine chirurgiche.

Dopo avere espletato la trafila amministrativa con la comunicazione all’Ente competente, nelle persone di Calogero Musumeci e Alfonso Cavaleri, responsabili della Solidarietà.covid che fai ne hanno dato comunicazione al Dirigente dell’Ospedale Giuseppe Augello, Salvatore Russo, presidente del Rotary Club di Canicatti, ha perfezionato la consegna dei i dispositivi.

Emanuela Ferrera, responsabile Uo Farmacia Po dell’ospedale “Barone Lombardo” di Canicatti, socia del Club Rotary ha regolarizzato amministrativamente la donazione. All’evento non ha voluto mancare Rosario Pascale medico del reparto Cardiologia dell’ospedale, anch’egli in qualità di socio del club canicattinese.

"Con questa donazione il Club Rotary di Canicatti, intende testimoniare l’attaccamento e la grande considerazione verso la struttura ospedaliera e di tutto il personale medico e sanitario del nosocomio Canicattinese, per il quale, da anni, cerca di sensibilizzare l’opinione pubblica e le autorità competenti, per attivare un indispensabile potenziamento della struttura. Anche in questa occasione i soci del Club esprimono viva soddisfazione per essere riusciti a superare non poche difficoltà, anche logistiche, per il reperimento dell’attrezzatura medicale, ed anche se con un’attesa di circa un mese da quando era stata ordinata, risulta ancora di estrema utilità per gli operatori impegnati in prima linea. Con, questa ulteriore donazione il Rotary Club di Canicatti spera di avere dato un forte segnale a tutta la cittadinanza di vicinanza e di disponibilità al servizio, nell’augurio che tutta la comunità possa rendersi attiva".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento