Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Contagi Covid 19 a Monserrato, Spataro: "I genitori sono spaventati e chiedono uno screening di massa"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Casi di positività al Covid nella scuola Fava di Monserrato, Spataro esprime solidarietà alle famiglie e chiede al sindaco di adottare delle decisioni severe per contenere la diffusione del virus tra gli studenti

Covid e scuola ancora al centro di controversie.  Il consigliere comunale Pasquale Spataro esprime solidarietà ai genitori dei bambini dell’istituto Fava di Monserrato, dove sarebbero stati riscontrati diversi casi di positività al Covid 19, che non avendo mandato i figli a scuola in via precauzionale, adesso rischiano una sanzione disciplinare per assenza ingiustificata. A fare chiarezza sulla situazione sanitaria tra gli studenti, insegnanti, amministrativi e personale Ata sono stati gli esiti dei tamponi molecolari arrivati ieri sera, in attesa dei quali le famiglie decidevano di non mandare i ragazzi a scuola (nelle giornate di lunedì e martedì scorsi) preoccupati per la risalita dei contagi e in assenza di un provvedimento restrittivo e dell’attivazione della Didattica a Distanza.

“E’ chiaro  - sottolinea Spataro - che i genitori ora sono spaventati e chiedono a gran voce uno screening di massa dell’istituto e solo dopo avere avuto l’esito ritornare a scuola in  sicurezza. Chiedono inoltre che in attesa dei tamponi venga attivata la DaD, almeno fino alla pausa di Pasqua. Ed invece i bambini interessati rischiano una sanzione disciplinare per assenza ingiustificata visto che non esiste un provvedimento di sospensione delle lezioni. Una situazione davvero paradossale che rischia di peggiorare il già critico contesto che si è venuto a creare. Non vogliano essere allarmistici, ma realistici. Occorre buon senso da parte del dirigente scolastico, molta prudenza e una decisa pressa di posizione per garantire in primo luogo la salute dei ragazzi e poi il sereno svolgimento delle lezioni da remoto o qualora ci siano le condizioni, anche in presenza. Rivolgo il mio ennesimo appello al sindaco Micciché, affinché rivolga la sua attenzione verso questa situazione dell’istituto Fava e attivi tutti gli strumenti necessari per porre freno ai contagi, così come già successo per altri istituti scolastici della città.  Le zone rosse che stanno circondando la nostra città non possono farci stare tranquilli. È possibile che Agrigento sia l’unica città che non necessiti di misure restrittive? I posti in degenza ordinaria ed in terapia intensiva cominciano a scarseggiare ed è il caso che si valutino provvedimenti drastici, partendo dalla scuola di Monserrato, fino ad arrivare a tutte le scuole, per frenare una curva in rapida ascesa. Non si ripeta – conclude Spataro - il boom di contagi verificato all’istituto Gallo, facilmente evitabile se solo il sindaco mi avesse ascoltato già dieci giorni fa. Ed invece assistiamo ad una escalation di tamponi positivi tra studenti ed insegnanti e indugiamo sul da farsi mentre il fenomeno si materializza per poi intervenire quando il contagio ormai è decollato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contagi Covid 19 a Monserrato, Spataro: "I genitori sono spaventati e chiedono uno screening di massa"

AgrigentoNotizie è in caricamento