Cronaca

"Coltivava marijuana", sequestrati più di 13 chili di "roba": un arresto

I poliziotti hanno effettuato un controllo mirato su un fondo agricolo che era destinato alla produzione di marijuana industriale. In realtà, stando all’accusa, è stata trovata una coltivazione illecita

Non la tipica coltura di Licata, ossia il cantalupo, ma “erba”. E’ per coltivazione illecita di marijuana che un quarantenne licatese è stato arrestato, in flagranza di reato, dai poliziotti del commissariato cittadino. L’ipotesi di reato contestata è stata coltivazione illecita di sostanze stupefacenti. Oltre 13 i chili di “roba” che sono stati posti sotto sequestro. L’indagato – su disposizione del sostituto procuratore di turno, titolare del fascicolo d’inchiesta che è stato subito aperto, - è stato posto, in attesa dell’udienza di convalida, agli arresti domiciliari.

I poliziotti del commissariato di Licata hanno effettuato un controllo mirato su un fondo agricolo, nelle campagne di Licata, che era destinato alla produzione di marijuana industriale. In realtà, stando all’accusa appunto, è stata trovata una coltivazione illecita di marijuana.

Nella realtà di Licata, ma anche di tutto il circondario, periodicamente, vengono scoperte – tanto dalla polizia di Stato quanto dai carabinieri – coltivazioni illegali. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Coltivava marijuana", sequestrati più di 13 chili di "roba": un arresto

AgrigentoNotizie è in caricamento