Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca

Colpita a martellate dal figlio della donna che accudisce

Una giovane rumena è ricoverata in prognosi riservara all'ospedale "Villa Sofia" di Palermo

I carabinieri della Stazione di Trabia hanno arresato in flagranza del reato di tentato omicidio, Francesco Gattuccio, 60enne, celibe, di Trabia, trasferitosi a Palermo per lavoro. L'uomo, che solitamente trascorreva i fine settimana presso l’abitazione della madre 90enne, a Trabia, è stato individuato dai militari, proprio all’interno dell’abitazione, dove, a seguito di un violento diverbio avuto con una 25enne rumena, badante dell’anziana donna, colto da un raptus di follia, la aveva colpita violentemente e ripetutamente al capo con un martello.

La donna immediatamente soccorsa dagli operatori del 118, intervenuti sul posto, è stata trasportata presso l’ospedale “Villa Sofia” di Palermo, dove i sanitari, viste le gravissime condizioni, ne hanno dichiarato da subito il pericolo di vita, riservandosi di sciogliere la prognosi, per “trauma cranico con sfondamento della teca cranica”. La vittima, dopo essere stata sottoposta agli accertamenti medici d’urgenza, è stata condotta in sala operatoria e successivamente ricoverata in rianimazione a causa delle gravissime lesioni riportate a seguito della brutale aggressione subita.

I rapporti tra la vittima e l’aggressore, all’interno della umile abitazione di Trabia, erano tesi da tempo. Gattuccio, durante i fine settimana, quando tornava a casa della madre per accudirla, non condivideva le abitudini della badante rumena, non condivideva il suo modo di fare, le sue abitudini di vita e le modalità con cui apprestava le cure all’anziana donna. Le discussioni durante la giornata erano frequentissime e sono divenute sempre più violente nel corso degli ultimi giorni, quando la giovane badante aveva comunicato alla famiglia Gattuccio la sua volontà di tornare definitivamente in Romania e lasciare il lavoro. Tale notizia aveva sconvolto l'uomo e lo aveva reso furibondo, tanto da culminare nell’efferata aggressione.   

Gattuccio, esperite le formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale “Cavallacci” di Termini Imerese, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpita a martellate dal figlio della donna che accudisce
AgrigentoNotizie è in caricamento