rotate-mobile
Carabinieri / Siculiana

Cocaina nell'ovetto di cioccolata, 64enne condannato finisce in carcere

I carabinieri hanno eseguito il provvedimento del tribunale per un cumulo di pene che l'uomo deve scontare

Era stato arrestato poco prima di Natale del 2019 perché venne trovato in possesso, dentro la sorpresa del noto ovetto di cioccolata, di una quindicina di grammi di cocaina già pronta per essere smerciata. Fu, per i carabinieri di Siculiana, l’operazione “Bianco Natale”. Un’operazione che ieri ha avuto il suo strascico giudiziario perché il siculianese quarantaquattrenne, V. G., è stato nuovamente arrestato. E questa volta per scontare la pena sia per la condanna per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio che per altri reati. Un cumulo di pene, dunque, che ha fatto sì che i carabinieri della stazione di Siculiana eseguissero il provvedimento notificato dal tribunale di Agrigento.

Ad arrestare l’allora sessantaduenne – era, appunto, la fine del 2019 – furono i carabinieri di Siculiana e Cattolica Eraclea. Entrati in un locale del centro di Siculiana, i militari si accorsero subito di quell’uomo che, per età e per atteggiamento, stonava rispetto al resto degli avventori. Decisero dunque di avvicinarlo e portarlo in caserma per procedere ad un’accurata perquisizione. E dalle sue tasche saltarono fuori quasi 200 euro in contanti ed alcune dosi di “coca” già confezionate in palline. I carabinieri procedettero ad una perquisizione domiciliare durante la quale trovarono il contenitore di plastica dell’ovetto di cioccolata ricolmo di cocaina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina nell'ovetto di cioccolata, 64enne condannato finisce in carcere

AgrigentoNotizie è in caricamento