rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Cupa, appello dei sindacati alla deputazione agrigentina all'Ars

«La sensazione che abbiamo è che sbagliano bersaglio, - dicono Massimo Raso, Maurizio Saia e Aldo Broccio, segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil - andando cioè ad incrementare il contributo ordinario (sul capitolo 373718), senza risolvere il problema»

«Vi è un’apprezzabile gara dei deputati agrigentini  a presentare emendamenti “pro-Cupa”, ma la sensazione che abbiamo è che sbagliano bersaglio, - dicono Massimo Raso, Maurizio Saia e Aldo Broccio, segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil - andando cioè ad incrementare il contributo ordinario (sul capitolo 373718), senza risolvere il problema che è stato posto dal commissario straordinario della ex Provincia regionale di Agrigento».

Ovvero, dicono i segretari delle sigle sindacali, quello di ricevere la quota di 800mila euro, con destinazione vincolata «come peraltro, - dicono - recitava la lettera del presidente Crocetta, fatta pervenire in lo scorso 5 marzo all'ex Provincia, con la quale impegnava il Governo regionale a stanziamenti triennali congrui con vincolo di destinazione per il Consorzio universitario della provincia di Agrigento, per scongiurare la naturale messa in liquidazione».

Per i sindacalisti «toccherà all’aula convocata a partire da domani prendere una decisione così importante per le sorti di migliaia di studenti del Polo di Agrigento».
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cupa, appello dei sindacati alla deputazione agrigentina all'Ars

AgrigentoNotizie è in caricamento