rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Polizia / Canicattì

"Ha rapinato un negozio di detersivi", individuato grazie alle telecamere: arrestato

L'uomo, alla vista degli agenti, ha consegnato spontaneamente una pistola giocattolo modificata usata probabilmente per il colpo

Avrebbe rapinato lo scorso 1 marzo un negozio di prodotti per la casa brandendo una pistola giocattolo modificata ed era riuscito a fuggire: la polizia lo individua grazie alle telecamere e lo denuncia. Il gip, in seguito, lo pone agli arresti domiciliari.

Gli agenti del Commissariato di Canicattì hanno infatti "beccato" un ventunenne - Antonio Benincasa - che avrebbe anche ammesso di aver perpetrato una delle tante rapine che hanno interessato il popoloso comune della provincia.

Usando appunto le telecamere presenti sui luoghi del colpo, gli agenti hanno velocemente individuato il ventenne e hanno svolto una perquisizione domiciliare durante la quale sono stati rinvenuti gli indumenti utilizzati il giorno del colpo rapina. Il giovane ha inoltre consegnato spontaneamente una pistola a salve marca Bruni calibro 8 priva di tappo rosso, una replica fedele del modello Beretta 92 che usano le forze armate, e 38 cartucce.

Essendo trascorsa la flagranza di reato, i poliziotti non hanno potuto far altro che denunciarlo a piede libero per il reato di rapina aggravata. Nelle ore successive, tuttavia, la procura ha chiesto al gip - ottenendolo - di applicargli una misura cautelare ed è stato posto agli arresti domiciliari. Il giovane, che ha nominato come difensore l'avvocato Salvatore Amato, comparirà davanti al giudice per l'interrogatorio di garanzia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ha rapinato un negozio di detersivi", individuato grazie alle telecamere: arrestato

AgrigentoNotizie è in caricamento