rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Canicattì

"Evade quattro volte in una settimana", record di arresti per una venticinquenne

Laura Savaia è stata fermata dai carabinieri durante un tentativo di fuga, i militari cercavano l'autore degli attentati incendiari

Evade quattro volte in una settimana e, nell’ultima circostanza, è stata anche sospettata di avere avuto un ruolo negli attentati incendiari seriali che hanno scosso e preoccupato la popolazione di Canicattì. Nuovi guai per Laura Savaia, 25 anni, arrestata per l’ennesima volta nella notte fra mercoledì e giovedì dai carabinieri.

La donna stava camminando a piedi, da sola, in via Torino e, alla vista dei carabinieri, avrebbe cercato di fuggire mettendosi a correre ma venendo bloccata poco dopo. La donna, dopo essere stata bloccata e portata in caserma, dove si sarebbe anche rifiutata di farsi fotosegnalare, è stata perquisita e, all’interno della tasca della giacca, le è stato trovato un coltello di 15 centimetri.

La ragazza è stata, quindi, arrestata, per la quarta volta, per l’accusa di evasione e il pubblico ministero Alessandra Russo ha disposto ancora gli arresti domiciliari nell’attesa dell’udienza di convalida. In quei momenti, peraltro, a Canicattì si è scatenato il caos con l’incendio di sette auto, nel raggio di poche centinaia di metri, quasi in contemporanea.

Almeno per il momento, comunque, non pare esserci alcun collegamento con la venticinquenne, già condannata per rapina, ricettazione, armi e altro. Il giudice Agata Anna Genna, al termine dell’udienza di convalida dell’arresto, nella quale è stata assistita dall’avvocato Calogero Meli, ha disposto l’obbligo di dimora nel Comune di residenza a fronte della richiesta del pm della custodia cautelare in carcere. La donna, in ogni caso, resta ai domiciliari per la precedente vicenda.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Evade quattro volte in una settimana", record di arresti per una venticinquenne

AgrigentoNotizie è in caricamento