Coronavirus, Canicattì è a +80: chiuse tutte le scuole, una nuova vittima a Menfi e tanti positivi in provincia

Nuovi casi a Casteltermini, Caltabellotta, Campobello, Ravanusa, Canicattì, Sambuca di Sicilia, Aragona e Comitini

Una nuova tragedia determinata dal coronavirus. E' morto il suocero del sindaco di Menfi Marilena Mauceri. L'anziano - positivo al Covid-19 - era stato ricoverato, nei giorni scorsi, in ospedale "Giovanni Paolo II" di Sciacca. Scuole chiuse invece a Canicattì dove il primo cittadino non nasconde - per il rischio che la città possa diventare zona 'rossa' - la propria preoccupazione. Nuovi contagi a Casteltermini, Caltabellotta, Campobello, Ravanusa, Canicattì, Sambuca di Sicilia, Aragona e Comitini

Ancora positivi a Sambuca

Otto guariti, ma anche 3 nuovi positivi a Sambuca di Sicilia. "Sono tutti familiari di soggetti già positivi e in quarantena da giorni" - ha scritto il sindaco Leo Ciaccio - . Alle preoccupazioni dei cittadini in merito alla riapertura delle scuole, il primo cittadino ha replicato: "Dopo 24 giorni di chiusura ci siamo premurati di far effettuare nuovamente la sanificazione dei locali. Naturalmente vi assicuro che sarò vigile e attento e se necessario interverrò con tempestività".

Tragedia a Menfi

Lo scorso venerdì, era stato direttamente il sindaco di Menfi: Marilena Mauceri, attraverso i social, a fare chiarezza. "Io, mio marito e mio figlio ci siamo sottoposti ai tamponi e i risultati sono negativi. Lo stesso non posso dire per i miei suoceri. Mia suocera è in quarantena obbligatoria domiciliare, mentre mio suocero è stato, per delle complicanze, ricoverato in una struttura ospedaliera". Poi, purtroppo, la tragedia e la morte del novantenne. Nelle ultime ore, tutta l'amministrazione comunale, il presidente del Consiglio, i consiglieri e il segretario generale del Municipio si sono stretti attorno al primo cittadino. A Menfi sono 10 le persone positive. 

morto suocero sindaco menfi-2 

Coronavirus, due tragedie in 24 ore: perdono la vita un'anziana e un 61enne di Canicattì, scuola sospesa in 3 Comuni 

Chiuse tutte le scuole di Canicattì

Dopo Grotte, Camastra e Sant'Angelo Muxaro anche Canicattì - dove l'impennata dei contagi da Covid-19 è veramente allarmante - ha deciso di sospendere l'attivista scolastica in presenza. E lo ha fatto, con apposita ordinanza, il sindaco Ettore Di Ventura che non nasconde la sua preoccupazione. I pazienti "attualmente positivi e in trattamento", ieri sera, risultavano essere - a Canicattì - ben 80. "Un totale nel quale vanno annoverati anche i due concittadini purtroppo deceduti" - ha spiegato il primo cittadino - . "Viviamo in uno stato di continua tensione ed incertezza. Giusto ieri mi sono fatto portavoce di questa allarmante situazione con le autorità sanitarie. Abbiamo visto che i vari casi sono diffusi tra tutte le fasce d’età, ma negli ultimi giorni è innegabile che vi sia un aumento di quelli legati all’ambito scolastico. Forse avremmo dovuto, tutti, essere più responsabili, ma non è questo il momento di fare recriminazioni - ha spiegato Di Ventura - . Ho richiesto l’attuazione di uno screening di massa su tutta la popolazione scolastica del primo ciclo (quello relativo alle scuole superiori è già in corso). Di conseguenza, in attesa che ciò venga realizzato, ed in attesa di avere il quadro completo della situazione, sull’effettiva circolazione del virus nelle diverse scuole, non resta che sospendere le attività didattiche in presenza. L'ordinanza riguarda solo le scuole pubbliche di competenza comunale. Si è trattato di una decisione difficile, di certo non presa a cuor leggero, decisione finalizzata anche a scongiurare che la nostra città possa diventare 'zona rossa', ma questo dipende dal comportamento di ciascuno di noi - ha aggiunto - . So che molti concittadini accoglieranno questa decisione con sollievo, per altri sarà una complicazione in più. Ma l’attuale evolversi della situazione ci impone queste scelte". Le scuole interessate dall'ordinanza - che ha scopo precauzionale e che durerà fino al 13 novembre - sono l'istituto comprensivo “Giovanni Verga”; istituto comprensivo “Mario Rapisardi”; istituto comprensivo “Sen. Gangitano” e circolo didattico “Don Bosco”. In serata, sempre il sindaco ha reso noto che ci sono stati 4 nuovi positivi e due guarigioni. I contagiati attuali sono dunque 80. 

+1 ad Aragona

"Oggi ci hanno notificato un solo caso di positività. Come già anticipato, il dato è parziale in quanto attendiamo ancora notifica ufficiale da parte dell’Asp di altri soggetti positivi confermati" - ha detto il sindaco Peppe Pendolino - . 

Aumentano i contagi a Comitini 

"Un altro caso di positività al Covid 19 - rende noto il sindaco Nino Contino - . La persona è già in quarantena da diversi giorni, in buona salute, appartiene allo stesso nucleo familiare di 2 soggetti già risultati positivi nei giorni scorsi. Purtroppo siamo in attesa di notizie su un altro possibile caso: un nostro concittadino è positivo a test effettuto in laboratorio privato". 

Casteltermini è a 8 casi 

"L'Asp ha comunicato che ci sono ci sono altri tre casi positivi e con loro nella nostra comunità risultano essere in numero di 8. I 3 nuovi contagiati, così come gli altri 5 soggetti risultati positivi nei giorni scorsi, sono già stati posti in isolamento domiciliare" - ha reso noto il sindaco di Casteltermini, Gioacchino Nicastro - .

+2 a Caltabellotta

Due nuovi casi di Covid-19 a Caltabellotta dove il totale sale a otto. A renderlo noto è stato il Comune di Caltabellotta. 

Ravanusa è a un totale di 25

"I contagi attivi a Ravanusa sono arrivati a 25 e purtroppo siamo ancora in attesa di alcuni tamponi di pazienti che sono già risultati positivi al test rapido - ha reso noto il sindaco Carmelo D'Angelo - . Se creiamo assembramenti o permettiamo ai nostri figli di ammassarsi indiscriminatamente, se le attività che dovrebbero stare chiuse le apriamo anche con le saracinesche chiuse pensando di essere furbi, se l’asporto (di pochi per fortuna) diventa asporto solo quando passa il sindaco o il comandante dei carabinieri, non facciamo il bene della nostra comunità e non rispettiamo la stragrande maggioranza dei ravanusani che osservano le norme pur con tanti sacrifici. Invertire la curva dei contagi a Ravanusa dipende molto dai nostri comportamenti. Il sistema sanitario siciliano è alla corda". 

+1 Campobello. Il sindaco sbotta: "Assembramenti? Siete degli imbecilli"

C'è un nuovo caso di Covid 19 a Campobello di Licata. La persona che ha contratto il virus è in isolamento da qualche giorno. Ad annunciarlo è il sindaco Giovanni Picone. "Complessivamente abbiamo 14 contagiati e attendiamo altri possibili casi. Inoltre attendiamo la guarigione dei primi contagiati. I casi continuano ad aumentare e provengono da diverse situazioni. Devo registrare, e mi dispiace affermarlo, l'aumento degli stupidi che continuano a stare assembrati e senza mascherina. Non si può demandare tutto a chi deve effettuare i controlli. È una guerra impari. Dinanzi ad un fenomeno del genere, che continua a registrare un aumento spaventoso di contagi e che rischia di far saltare il sistema sanitario, non si possono assumere atteggiamenti da imbecilli". 

(Aggiornato alle ore 20,10)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento