rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Controlli / Canicattì

Era al bar dove aveva partecipato alla rissa: denunciato un giovane

Chiuso temporaneamente - ed è il sesto nel giro di poco più di due mesi - un locale frequentato da pregiudicati

Un altro bar chiuso - è il sesto nell'arco di poco più di due mesi - e un romeno denunciato perché ha violato il divieto di accesso, impostogli dal questore di Agrigento, perché si era già reso protagonista di una violenta rissa. A non perdere il ritmo nei controlli, serrati e meticolosi, sono i poliziotti del commissariato di Canicattì che, di fatto, continuano a fronteggiare irregolarità, illegalità e rischi. 

Dopo la rissa torna al bar: denunciato 

I poliziotti del commissariato di Canicattì, controllando i locali della movida, hanno sorpreso all'interno di un bar, dove appunto non avrebbe potuto mettere piede, un romeno. A suo carico c'era un "Dacur", firmato dal questore. Un divieto di accesso in alcune aree urbane di Canicattì. E fra quelle aree c'era anche il bar - dove è stato trovato - che in passato era stato "teatro", tanto all'interno quanto all'esterno, di gravi disordini. Una rissa nella quale era rimasto coinvolto proprio il romeno. I poliziotti del commissariato di Canicattì, assieme a quelli del reparto Prevenzione Crimine di Palermo, lo hanno dunque denunciato alla Procura perché ha violato le prescrizioni del "Dacur".

Bar frequentato da pregiudicati: chiuso per 10 giorni

Sempre i poliziotti del commissariato di Canicattì hanno notificato il provvedimento di chiusura, per 10 giorni, ad un bar del centro cittadino. A disporlo è stato il questore di Agrigento, Rosa Maria Iraci. Gli agenti avevano, infatti, accertato la ripetuta presenza, all?interno di quel locale, di persone aventi a proprio carico precedenti penali e di polizia. Si tratta, appunto, del sesto locale chiuso a Canicattì in poco tempo.

I controlli continueranno 

E' stato effettuato, per l'ennesima volta, un massiccio controllo del territorio e delle persone che si trovavano all?interno dei locali, oltre che di tutte le arterie stradali che collegano Canicattì con i piccoli Comuni limitrofi. L?impegno dei poliziotti del commissariato è quello di continuare, anche in futuro, i controlli dei vari esercizi pubblici che somministrano bevande alcoliche e che devono essere, inevitabilmente, in possesso di licenza di pubblica sicurezza. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era al bar dove aveva partecipato alla rissa: denunciato un giovane

AgrigentoNotizie è in caricamento