rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Canicattì

Sedici addebiti da un sito internet estero: disoccupato 44enne preda dei criminali del web

Le operazioni sono state effettuate ad insaputa dell'uomo fra il 16 e il 18 ottobre scorsi

Sedici addebiti, con tanto di “commissioni di pagamento in valuta estera”, non autorizzati. Li ha scoperti, tramite app, il titolare di una PostePay: un quarantaquattrenne, disoccupato, residente a Canicattì. Operazioni che sono state effettuate, tutte a sua insaputa, fra il 16 e il 18 ottobre scorsi. Gli addebiti sono stati fatti per pagamenti su un sito internet estero e solo per “commissioni in valuta estera” gli sono stati caricati 43,66 euro.

Con l’ormai classico modus operandi, anche il disoccupato quarantaquattrenne è incappato in una raffica – 16 appunto le operazioni – di frodi online. Un fenomeno sempre più diffuso e, di fatto, decisamente allarmante che colpisce chiunque: giovanissimi ed anziani e che consente ai malviventi del web di portare via, in un soffio, cifre importanti o anche ridicole. Sparizioni di soldi che i criminali sperano possano passare inosservate, ma che – sistematicamente – vengono accertate, guardando l’app delle Poste o l’estratto conto, da tutte le vittime. I poliziotti del commissariato di Canicattì hanno raccolto la denuncia di disconoscimento di quegli addebiti, l’ennesima di fatto, e hanno trasmesso il fascicolo ai colleghi della Postale di Palermo. Spetterà proprio agli specialisti riuscire a trovare la “chiave di volta” per identificare chi è riuscito ad appropriarsi dei soldi del quarantaquattrenne disoccupato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sedici addebiti da un sito internet estero: disoccupato 44enne preda dei criminali del web

AgrigentoNotizie è in caricamento