Cani e gatti in casa nei giorni del Coronavirus, ecco come fare

Secondo quanto fatto sapere dall’azienda ospedaliera, una persona infetta, deve evitare il contatto con l’amico a quattro zampe

Cani e gatti in casa nei giorni del Coronavirus? L’Asp ha tracciato le linee guida nei giorni del Coronavirus. Secondo quanto fatto sapere dall’azienda ospedaliera, una persona infetta, deve evitare il contatto con l’amico a quattro zampe. Dunque, un positivo al Covid 19, dovrebbe usare le stesse precauzioni adottate con il resto della famiglia.

Adottate misure specifiche nell’uomo per Covid-19, accertata la presenza di animali domestici, deve esserne fatta segnalazione ai servizi veterinari dell’Asp. Nel giorno in cui il sottoposto a tampone, nella scheda epidemiologica sarà compreso il censimento degli animali da compagnia la cui salute andrà monitorata nei giorni successivi. Un altro scenario possibile è quello dovuto ai ricoveri da Covid 19. Se l’animale dovesse rimanere da solo, le ipotesi sono due: affidarlo a qualcuno - l’animale dovrà rimanere in isolamento per 72 ore - oppure affidare il cane ad un canile sanitario dove sarà ricoverato in una gabbia singola per evitare la diffusione del virus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Scoperto stabilimento dolciario abusivo, sequestrati generi alimentari scaduti e mal conservati: un arresto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento