menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un passato sequestro di cocaina (foto ARCHIVIO)

Un passato sequestro di cocaina (foto ARCHIVIO)

"Non solo frutta e verdura, ma anche cocaina": arrestato negoziante 46enne

I carabinieri, durante la perquisizione, hanno trovato e sequestrato nove grammi ancora da “trattare” e sei dosi già pronte per essere cedute

Non soltanto pomodori, melanzane, arance e mele. In quella rivendita di frutta e verdura, a Campobello di Licata, i carabinieri hanno trovato anche cocaina: nove grammi ancora da “trattare” e sei dosi già pronte per essere cedute. Il fruttivendolo Vincenzo Aquilino, 46 anni, di Campobello di Licata, è stato arrestato dai militari dell’Arma. L’ipotesi di reato contestata all’uomo è detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Su disposizione del sostituto procuratore di turno, il quarantaseienne – che ha già nominato quale suo difensore di fiducia l’avvocato Salvatore Manganello – è stato posto, in attesa dell’udienza di convalida, agli arresti domiciliari.

I carabinieri della stazione di Campobello di Licata, coordinati dal comando compagnia di Licata, pare che da tempo stessero portando avanti un’attività investigativa antidroga. Un’indagine che ha condotto i militari dell’Arma proprio in quella rivendita di frutta e verdura. E’ stata fatta la perquisizione ed è stata trovata - stando all'accusa formalizzata da carabinieri e Procura - la “roba” e del materiale: sacchetti e laccetti che gli investigatori hanno ritenuto utile per il confezionamento dello stupefacente. L’indagato è stato anche trovato in possesso di mille euro in banconote. L’arresto è scattato, dunque, in flagranza di reato e dopo le formalità di rito il campobellese è stato accompagnato nella sua abitazione dove è stato posto ai domiciliari. Nei giorni scorsi, i carabinieri – ma a Campobello di Licata – avevano effettuato l’arresto di padre e figlio trovati con 700 grammi di cocaina purissima e banconote per 13 mila euro. 

Padre e figlio presi con la cocaina in casa, il giudice li manda ai domiciliari

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento