"Sfilò dal collo del tifoso del Cefalù la sciarpa", Daspo per un canicattinese

Il gesto del giovane aveva provocato una forte reazione degli ultras della Cephaledium, disordini sedati dai poliziotti

(foto ARCHIVIO)

Daspo di un anno a carico di un tifoso trentenne della squadra di Canicattì. Ad eseguire il provvedimento del questore di Palermo, nelle ultime ore, sono stati i poliziotti del commissariato di Canicattì. 

La vicenda risale al 15 dicembre scorso quando si è disputata la partita con il Cefalù: Cephaledium - Canicattì per la precisione, allo stadio Santa Barbara, valevole per la XIV giornata di campionato categoria Eccellenza girone A. In quella occasione, il tifoso del Canicattì calcio si era reso autore di un grave gesto antisportivo: nei pressi dell'ingresso dello stadio ha sfilato dal collo di un giovane tifoso locale la sciarpa riportante i colori e scritte del Cephaledium, mentre questi era a bordo di uno scooter. Un gesto che aveva provocato una forte reazione della locale tifoseria, tempestivamente sedata dal personale del commissariato di polizia di Cefalù.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giovane, identificato dalla polizia, ha posto in pericolo la sicurezza pubblica e ha creato turbativa per l'ordine pubblico in occasione di una manifestazione sportiva. Adesso - dopo il Daspo - non potrà accedere agli impianti sportivi del territorio nazionale e degli Stati membri dell'Unione Europea dove si disputeranno tutte le manifestazioni calcistiche, anche  amichevoli, dei campionati italiani. Il divieto riguarda inoltre i luoghi interessati alla sosta, al transito o al trasporto di coloro che partecipano o assistono alle manifestazioni sportive e vale due ore prima dell'inizio delle manifestazioni sportive, durante lo svolgimento, e due ore dopo la fine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid-19, altri due casi in provincia: chiuso ristorante e richiamati tutti i clienti

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • Coronavirus, ancora positivi in provincia: a Ravanusa i casi salgono a sette

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Il Covid non molla la sua presa: due nuovi casi a Favara, uno a San Biagio e Grotte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento