menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Assistente sociale aggredita e sbattuta al muro mentre effettua dei controlli

La donna è finita al pronto soccorso dell'ospedale di Sciacca dove i medici di Ortopedia le hanno diagnosticato una lesione alla spalla guaribile in circa 30 giorni

Una assistente sociale che, da anni, svolge la propria attività per conto del Comune è stata aggredita all'interno dell'abitazione di una famiglia dove stava svolgendo dei controlli dovuti e richiesti dalla magistratura. La donna è finita, dopo l'aggressione, in ospedale: al reparto di Ortopedia dove i medici le hanno diagnosticato una lesione alla spalla con una prognosi di circa 30 giorni. Lo riporta oggi il quotidiano La Sicilia

La professionista si era recata, assieme a dei colleghi, nell'abitazione per effettuare dei controlli di routine. Mentre fotografava e prendeva appunti sulla situazione familiare, la donna è stata aggredita dalla padrona di casa e sbattuta contro la parete. Gli altri assistenti sociali hanno subito bloccato la padrona dell'abitazione. La ferita è finita, dunque, al pronto soccorso dell'ospedale "Giovanni Paolo II" di Sciacca. E' stata presentata una denuncia ai carabinieri per le lesioni che l'impiegata ha subito mentre svolgeva, come pubblico ufficiale, le funzioni di assistente sociale. Espressa solidarietà del Consiglio dell'ordine regionale degli assistenti sociali.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento