Il giudice dà l'ok, il boss Falsone telefona al fratello Calogero

Dopo diversi tentativi, vani, il giudice di sorveglianza ha dato il via libera. L'ex capo di Cosa Nostra agrigentina, è detenuto al carcere di Novara

Giuseppe Falsone

E’ stata concessa al boss Giuseppe Falsone una telefonata al fratello Calogero. Dopo diversi tentativi, vani, il giudice di sorveglianza ha dato il via libera. Giuseppe Falsone, recluso al regime di 41bis nel carcere di Novara, ha chiamato al fratello.

Calogero Falsone è detenuto in una struttura sanitaria di Barcellona Pozzo di Gotto, ed è in attesa d’essere trasferito in una casa di cura specializzata. Secondo quanto fa sapere l’edizione odierna del quotidiano La Sicilia, la chiamata sarebbe l’unica concessione data all’ex capo di Cosa nostra, agrigentina.

La richiesta della telefonata fra i due fratelli Falsone era stata avanzata dall’avvocato Angela Porcello, ed ha trovato accoglimento da parte del Tribunale di Sorveglianza di Novara.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • Incidente sulla statale 123, uomo perde controllo dell'auto: estratto dalle lamiere

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento