menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una veduta del Comune di Agrigento

Una veduta del Comune di Agrigento

Iscrivono i figli all'asilo nido e non pagano la retta, ingiunzione per 6 famiglie morose

Avrebbero dovuto sborsare, in base al proprio reddito, da 30 a 100 euro mensili, a livello di compartecipazione con il Municipio

Hanno iscritto i propri figli agli asili nido comunale di Agrigento, ma non hanno mai pagato le rette durante l'anno scolastico 2016/2017. Il Comune della città dei Templi ha "scovato" sei famiglie morose - che avrebbero dovuto pagare, in base al proprio reddito, da 30 a 100 euro mensili, a livello di compartecipazione con il Municipio - ed ha mandato loro la cosiddetta ingiunzione di pagamento.

Le famiglie morose dovranno, dunque, onerare il proprio debito con palazzo dei Giganti. Debito che rischia, naturalmente, di aumentare con il passare del tempo. "Il regolamento comunale degli asili nido, approvato dal Consiglio nel gennaio del 2003, prevede il pagamento di una retta di frequenza a carico dell'utente - scrive il Municipio nell'ingiunzione di pagamento che verrà notificata nelle prossime ore alle sei famiglie - . Retta di frequenza che è diversificata sulla base dell'indicatore della situazione economica equivalente al nucleo familiare. Retta da pagarsi con cadenza mensile, semi-annuale o annuale. I controlli del coordinatore degli asili nido comunali ha evidenziato l'esistenza di famiglie morose che, ad oggi, non hanno pagato - prosegue il Comune - per intero la retta di frequenza, relativa all'anno scolastico 2016/2017".

Il Municipio, naturalmente, ha ritenuto necessario provvedere al recupero delle somme dovute ma non versate all'ente. E per questo motivo è stata dunque firmata - dal dirigente Francesco Vitellaro - una ingiunzione di pagamento nei confronti delle sei famiglie morose, ognuna, naturalmente, per le somme che deve per le rette di frequenza non pagate. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento