Cronaca

"Bonificate la discarica sulla 189", il Comune firma un'ordinanza contro Anas

L'area si trova in una piazzola di sosta, è stata segnalata la prima volta nel 2018

(foto ARCHIVIO)

Discarica abusiva sullo la statale 189, a distanza di oltre un anno dalla prima segnalazione la presenza di rifiuti è acnra accertata e il Comune di Agrigento passa a firmare un'ordinanza nei confronti dell'Anas perchè rimuova tutto in 15 giorni.

I primi passi di questa vicenda risalgono al 12 dicembre 2018, quando il Libero consorzio a segnalare alla Prefettura e ad Anas, oltre che ai sindaci di Agrigento e Aragona, di aver chiesto pochi giorni prima al gestore della rete stradale la presenza di una discarica di rifiuti al chilometro 62.

Un anno dopo, siamo nell’ottobre del 2019, sono i carabinieri forestali ad intervenire sul posto, segnalando al Comune come proprio in quel punto vi fosse “un ingente quantitativo di rifiuti” e chiedeva interventi agli enti preposti.

Arriviamo al gennaio del 2020, quando i carabinieri constatano che nulla si è mosso e che la spazzatura è ancora lì e sollecitano ancora Comune e Anas. Ad agire è poi, solo a fine febbraio, la Srr, la quale comunica al capoluogo di “aver effettuare un sopralluogo e di aver riscontrato in prossimità della piazzola, oltre il guardrail, ma all’interno dell’area di competenza Anas, sacchi di rifiuti derivanti dalla frazione indifferenziata e materiali ingombranti”.

Per questo motivo il Municipio, attraverso un’ordinanza sindacale, ha quindi dato disposizioni ad Anas di provvedere, entro 15 giorni dal ricevimento del provvedimento, a occuparsi della rimozione e la bonifica della piazzola. Adesso starà al privato occuparsi della pulizia, anche se la stessa area potrebbe essere stata già oggetto di una pesante bonifica oltre un anno fa: proprio sulla statale 189 vennero rimosse oltre 10 tonnellate di spazzatura abbandonate a bordo strada.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Bonificate la discarica sulla 189", il Comune firma un'ordinanza contro Anas

AgrigentoNotizie è in caricamento