Cronaca Ribera

Ricostruzione degli alloggi popolari di via Fani, Renda: "Ritardi davvero scandalosi"

Una "saga" lunga otto anni che non accenna finire, tra gli esempi anche una palazzina più che mai abbandonata a se stessa

Continua la saga, lunga otto anni, che riguarda i ritardi nella costruzione degli alloggi popolari di via Fani, a Ribera. I lavori, secondo quanto emerso, continuano ad andare a rilento.

Ricostruzione case popolari, via ai lavori in largo Martiri di via Fani
 

"Ci sono esagerati ritardi - dice Angelo Renda portavoce dei proprietari e assegnatari - l'assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Campione, che non ha alcuna responsabilità, pur avendo annunciato in una sua visita dei luoghi che sarebbe stata impegnata una maestranza di cinquantina unità per fronteggiare i ritardi accumulati questo non è avvenuto. Esempio scandaloso è la palazzina 10 che da tempo oramai non si vede un'anima viva, ma è diventata un bivacco per sbandati di ogni colore". 

"Il perdurare - continua Renda -  di questa nefandezza ci vedrà costretti ad azioni eclatanti. Ci conforta l'annuncio del tabellone che i lavori dovrebbero essere ultimati entro nel febbraio 2021. Se così non fosse, ci faremo sentire pesantemente". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricostruzione degli alloggi popolari di via Fani, Renda: "Ritardi davvero scandalosi"

AgrigentoNotizie è in caricamento