Un "ponte" tra le religioni: "L'Albero della Pace" arriva a Comitini

La nuova installazione dell’artista-architetto Emmanuele Lo Giudice sarà ospitata dal Comune a Palazzo Bellacera

L'Albero della Pace

Arriva a Comitini "L'Albero della Pace", nuova installazione dell’artista-architetto Emmanuele Lo Giudice. Da oggi alle 19, l’opera sarà ospitata dal Comune a Palazzo Bellacera.

Per l'occasione, sarà presente, oltre all’artista, al responsabile dell’organizzazione dell’evento, Alberto Crampanzano, anche il sindaco di Comitini Nino Contino.

L'opera è stata presentata per la prima volta a Palermo il 21 novembre 2016 in piazza Pretoria, in occasione della Marcia della Pace, alla presenza dell’arcivescovo Corrado Lorefice, del vice sindaco Emilio Arcuri e di tutti i massimi rappresentati delle varie confessioni religiose del territorio palermitano. L’installazione ha iniziato il suo tour nel novembre del 2016: prima tappa del suo viaggio itinerante è stato il sagrato della Cattedrale di Palermo, successivamente è stato ospitato dalla Chiesa Anglicana e dalla Chiesa Valdese di Palermo.

L’installazione è concepita come un’opera in continua trasformazione e collettiva, capace di modificarsi nel tempo, crescendo e alterando la sua forma in un processo continuo, arricchendone periodicamente la sua materia.

L’autore Emmanuele Lo Giudice, in collaborazione con l’artista Alberto Crampanzano, invita la comunità e tutti coloro che abbiano voglia di contribuire a questa “crescita”, a recarsi oggi dalle 15 presso Palazzo Bellacera con una matassa di filo di ferro da 2 millimetri per costruire e sostenere insieme questo messaggio.

L’opera è patrocinata dal comune di Comitini, dall’Ordine degli Architetti di Palermo, dal Museo Riso e dalla Fondazione Orestiadi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neonato con la febbre a 40 e sospetti sintomi di Covid-19, attesa per il tampone

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

  • Anziano muore in casa propria, aveva febbre alta e tosse: sospetto Covid-19? Avviate le verifiche

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Covid-19, piccolo ma costante aumento di contagi: l'Agrigentino è arrivato a 57 tamponi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento