Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Il coprifuoco a mezzanotte da lunedì in tutta Italia: anche in "zona gialla"

Dal 7 giugno passano nell'area soggetta a minori restrizioni anche Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto. Intanto il coprifuoco slitta alle 24 anche nei territori in fascia gialla. Le cose da sapere

Da lunedì 7 giugno ci saranno altre 4 regioni in zona bianca. Si tratta di Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto che si aggiungono a Sardegna, Molise e Friuli Venezia Giulia. Per questi territori niente coprifuoco, riaperture e regole nuove nei ristoranti, con 6 persone al tavolo al chiuso e nessun limite all'aperto. Il 14 dovrebbe invece toccare a Lombardia, Lazio, Piemonte, Puglia, Emilia-Romagna e Provincia di Trento.  E se il trend attuale verrà confermato - Rt a 0.68 e l'incidenza sotto i 50 casi per 100mila abitanti registrata nelle ultime tre settimane - da lunedì 14 giugno anche Lombardia, Lazio, Emilia Romagna, Piemonte, Puglia e provincia di Trento diventeranno bianche. Non solo. Da lunedì 7 giugno ci sono novità anche per i cittadini che vivono nelle regioni in area gialla: il coprifuoco slitterà infatti dalle 23 alle 24. Un'ora in più per andare a cena fuori o stare con gli amici, ricordandosi però che bisogna essere a casa entro mezzanote. Il 21 giugno il coprifuoco verrà invece abolito del tutto. 

Le regole in vigore nelle zone bianche

Ma per chi si trova in fascia bianca già oggi non ci sono limiti di orario. Ciò vuol dire che non è più necessario rientrare a casa entro una certa ora. Orari liberi anche per i locali pubblici. Le nuove regole prevedono che in zona bianca all’aperto non ci sono limiti di persone ai tavoli (tra i quali deve esserci comunque il distanziamento di un metro), mentre nei bar e nei ristoranti al chiuso potranno sedere allo stesso tavolo massimo sei persone salvo che siano tutti conviventi, mentre in area gialla resta ancora in vigore la regola delle 4 persone (sebbene sia in corso un'interlocuzione tra regioni e governo). Insomma, nelle zone bianche le uniche regole da rispettare sono quelle della mascherina e del distanziamento (oltre a quella, sempre valida, del buon senso). 

Vaccini, obiettivo 700mila dosi al giorno

Intanto si alza il numero delle persone che ogni giorno vengono vaccinate contro il covid. Venerdì è stata raggiunta la quota record di 600mila vaccinazioni in un giorno. E si punta a raggiungere quota 700mila. Un ritmo che dovrebbe contribuire ad abbassare ancora di più il numero dei contagi. Permettendo ad altre regioni di passare nell'area a minori restrizioni. Il parametro per accedere in zona bianca è infatti quello di essere stati almeno per tre settimane con meno di 50 casi ogni 100mila abitanti. "Come sostengo da tempo - ha fatto sapere in una nota il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa -, con la concentrazione di vaccini" anti Covid "previsti in questo mese e con il pieno funzionamento della macchina vaccinale sono fiducioso che riusciremo a raggiungere le 700mila dosi al giorno anche prima di luglio, avvicinando così il traguardo dell’immunità di gregge. Senza dimenticare l'incredibile adesione dei giovani e giovanissimi, che dà un'ulteriore spinta alla campagna".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il coprifuoco a mezzanotte da lunedì in tutta Italia: anche in "zona gialla"

AgrigentoNotizie è in caricamento