Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Centro città

"Sesso orale a villa Casesa", slitta l'avvio del dibattimento

Davanti al giudice Giuseppa Zampino, avrebbero dovuto essere sentiti gli agenti della Squadra Mobile che hanno indagato per identificare l'83enne

Una delle immagini che circolò

Il dibattimento sarebbe dovuto entrare nel vivo ieri, con l'audizione degli agenti della Squadra Mobile che hanno indagato. La loro assenza, per altri impegni di servizio, ha portato a un rinvio al 18 dicembre. Sotto processo, con l'accusa di atti osceni in luogo pubblico, c'è l'anziano immortalato in un video mentre si faceva praticare sesso orale da una donna alla Villa Casesa, nei pressi di Porta di Ponte. Gerlando Neri, 83 anni, per settimane, era stato il "mister x" sulla cui identità, in tanti si interrogavano. La Squadra Mobile, visionando il filmato diventato virale e girato da un telefono all'altro attraverso whatsapp, ha accertato che si tratterebbe di lui.

Il processo è iniziato davanti al giudice Giuseppa Zampino. L'anziano ha nominato come difensore l'avvocato Daniele Re.

Il reato di atti osceni in luogo pubblico è stato di recente depenalizzato ma resta punibile quando si contesta l'aggravante dell'avere commesso il fatto "all'interno o nelle immediate vicinanze di luoghi frequentati da minori". Una ipotesi che, sostengono gli inquirenti, in questo caso sussisterebbe. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sesso orale a villa Casesa", slitta l'avvio del dibattimento

AgrigentoNotizie è in caricamento