menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una veduta del viale Della Vittoria

Una veduta del viale Della Vittoria

Positivo al Covid torna al centro analisi e vuole restituiti i soldi del tampone: è caos al Viale

Il senegalese, su tutte le furie, ha farfugliato di "non avere nessuna intenzione di restare in casa, in quarantena". La polizia è sul posto: verrà deferito

"Hanno scoperto tutti che ho il Covid. Non ho nessuna intenzione di restare rinchiuso a casa per la quarantena". E' farfugliando frasi di questo genere che un senegalese ha, letteralmente, seminato il panico in un centro analisi del viale Della Vittoria dove s'è recato recriminando, e a gran voce, la restituzione dei soldi spesi per effettuare il tampone rino-faringeo. Al momento di scompiglio è subito seguita la richiesta di intervento alla polizia di Stato. Al Viale si sono precipitate le pattuglie della sezione Volanti della Questura che hanno provato a riportare la calma, ma soprattutto ad allontanare - perché il rischio di contagio è più che concreto - il senegalese positivo al virus. E' stata anche, naturalmente, allertata l'Asp. Con l'apposita ambulanza, e con tutti i dispositivi di sicurezza necessari, l'immigrato è stato già riportato nella sua abitazione. 

Il senegalese verrà denunciato ai sensi dell'articolo 260 del testo unico sanità che prescrive: “Chiunque non osserva un ordine legalmente dato per impedire l’invasione o la diffusione di una malattia infettiva dell’uomo è punito con l’arresto da 3 mesi a 18 mesi e con l’ammenda da euro 500 ad euro 5.000. Se il fatto e commesso da persona che esercita una professione o un’arte sanitaria la pena è aumentata”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento