menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alcune pattuglie della sezione Volanti

Alcune pattuglie della sezione Volanti

Seconda evasione dei domiciliari in poche ore, arrestato dopo una "caccia" all'uomo

Il ventisettenne è stato rintracciato, dopo che i poliziotti della sezione Volanti hanno passato in rassegna diversi filmati delle telecamere di videosorveglianza, in un hotel di Caltanissetta

Arrestato dopo un’evasione dagli arresti domiciliari – la seconda nel giro di pochissime ore – e un’autentica “caccia” all’uomo da parte dei poliziotti della sezione Volanti della Questura. A finire, ancora una volta, nei guai è stato il ventisettenne agrigentino Alessandro Rizzo che è stato rintracciato dagli agenti, coordinati dal commissario capo Francesco Sammartino, in un hotel di Caltanissetta. Ancora una volta, su disposizione del sostituto procuratore di turno, il giovane è stato rimesso ai domiciliari.

"A passeggio per le vie del Villaggio Mosè, anziché stare ai domiciliari": arrestato

Rizzo, lunedì mattina, era stato arrestato dai carabinieri perché, evadendo dai domiciliari, era stato pizzicato al Villaggio Mosè. In attesa dell’udienza di convalida che s’è tenuta ieri mattina – e l’arresto è stato convalidato dal giudice monocratico Alessandro Quattrocchi – il giovane era stato rimesso ai domiciliari. Poco dopo, durante un controllo della polizia, sarebbe stato trovato in compagnia di una ragazza e, alle contestazioni degli agenti circa quella presenza non prevista, ha “risposto” allontanandosi dall’abitazione. I poliziotti delle Volanti per ritrovarlo hanno controllato le telecamere presenti nei pressi della rotonda degli scrittori e all’ingresso di Caltanissetta. Ritrovato, appunto, in hotel è stato nuovamente arrestato. Ieri, appunto, l’udienza di convalida dell’arresto dei carabinieri. Il pm Gloria Andreoli chiedeva il carcere. L’indagato, difeso dall’avvocato Calogero Lo Giudice, ha risposto alle domande del giudice che ha convalidato appunto, senza applicare nessuna misura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento