menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assembramenti in piazzale Giglia, dopo i richiami al rispetto delle regole arrivano le multe

Un gruppo, composto da circa una dozzina di persone, non ha voluto proprio saperne di disperdersi e hanno continuato a stare fianco a fianco, fino a quanto i carabinieri non sono intervenuti per identificare e sanzionare

In tanti, alla ricerca della normalità. E poco importa – se non per tutti, certamente per molti – se la “normalità” e il tentativo di svago si trasforma in assembramento. E’ accaduto, di nuovo, sabato sera, in piazzale Giglia a San Leone. I carabinieri, in servizio anti-Covid già dal pomeriggio quando ha iniziato a registrarsi una decisa affluenza di agrigentini a spasso, sono intervenuti non appena si sono concretizzati dei veri assembramenti.

Giocavano a carte al circolo e clienti al bar o davanti al chiosco: 13 multe e 3 locali chiusi

Un gruppo, composto da circa una dozzina di persone, nonostante i primi richiami, da parte dei militari dell’Arma, ad allontanarsi, non ha voluto proprio saperne di disperdersi. Hanno continuato a stare fianco a fianco, fino a quanto, appunto, i carabinieri – forse stanchi di richiamarli per riportarli alla ragione – non sono intervenuti per identificare e sanzionare. Sei le persone che sono state bloccate, mentre gli altri sono riusciti a dileguarsi in fretta e in furia, e sanzionate.

Ad ognuno è stata elevata l’ormai “classica” sanzione da 400 euro a testa. E sono state, nelle ultime ore, soltanto le ultime di quella che è effettivamente una lunghissima serie. Le forze dell’ordine schierate su San Leone – sabato pomeriggio e sera – hanno provato, soprattutto, a fare prevenzione, richiamando appunto tutti coloro che, per un motivo o per un altro, non rispettavano le prescrizioni anti-Covid. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento