Ricoverato appiccò incendio a Psichiatria, al via i lavori di recupero

Gli interventi, con la procedura dell’affidamento diretto, sono stati assegnati. Sarà fatta una pulizia straordinaria, ceratura, lucidatura e sarà garantito anche il servizio di facchinaggio ossia il trasporto di letti, comodini, armadi e tutti gli altri suppellettili

Una veduta dell'ospedale "San Giovanni di Dio"

I lavori, con la procedura dell’affidamento diretto, sono stati assegnati. Il reparto di Psichiatria dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento verrà recuperato: sarà fatta una pulizia straordinaria, ceratura, lucidatura e sarà garantito anche il servizio di facchinaggio ossia il trasporto di letti, comodini, armadi e tutti gli altri suppellettili. A deliberare i lavori, dopo la richiesta del direttore sanitario dell’azienda ospedaliera: Antonello Seminerio, sono stati il direttore generale Alessandro Mazzara e il direttore sanitario dell’Asp Gaetano Mancuso.

Era il 25 maggio scorso quando il reparto veniva incendiato. I complessivi 15 posti letto a disposizione vennero, allora, subito sgomberati. In via precauzionale, già durante la notte, i ricoverati erano stati spostati in un’altra, adeguata, ala dell’ospedale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ha appiccato il fuoco al materasso, sgomberato il reparto di Psichiatria

Quella notte, un ricoverato di Psichiatria appiccò il fuoco ad un materasso ignifugo. Un materasso che non consentì che si sprigionassero le fiamme, ma la coltre di fumo nero invase ogni stanza e il corridoio. Intervennero, naturalmente, i vigili del fuoco del comando provinciale che rimasero al lavoro per più di tre ore. Nel frattempo, medici, infermieri, operatori e la direzione sanitaria si mobilitarono per mettere in sicurezza tutti i ricoverati del reparto di Psichiatria che si trova al primo piano dell’ospedale. Per fortuna, nessuno si fece male, né rimase intossicato dal fumo. Adesso è il momento dei lavori – affidati alla ditta Europea servizi ambientali di Agrigento per 2.250 euro oltre Iva - che consentiranno al reparto di tornare ad essere pienamente efficiente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento