menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

"Mancato rispetto delle normative anti-Covid", chiusi bar e tabacchino

I due esercizi commerciali, che si trovano rispettivamente al Villaggio Mosè e a Fontanelle, dovranno stare con le saracinesche abbassate per cinque giorni consecutivi

Mancato rispetto delle normative anti-Covid. E’ per questo motivo che la Guardia di finanza di Agrigento, durante quella che è stata l’ennesima raffica di controlli per far rispettare le regole anti-contagio, ha chiuso un tabacchino a Fontanelle e un bar al Villaggio Mosè. Le due attività commerciali, proprio per il mancato rispetto delle prescrizioni anti-Coronavirus, dovranno stare con le saracinesche abbassate per cinque giorni complessivamente.

Covid, San Leone bloccata e semideserta: la “folla” si sposta in centro

I controlli, praticamente in silenzio e senza alcun clamore, vanno avanti sistematicamente, a qualsiasi ora del giorno, della sera e della notte. Appena la scorsa settimana, sempre le Fiamme gialle hanno chiuso due locali, tipici della movida agrigentina, fra San Leone e via Atenea. Ieri, giornata d’esordio della nuova ordinanza del sindaco Franco Micciché, quella che impone restrizioni – esclusi residenti e domiciliati - alla circolazione e la sosta a San Leone durante, il week end, tantissimi sono stati i pattugliamenti e i controlli per evitare che il rione balneare tornasse a riempirsi esattamente come il precedente fine settimana. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento