"Maltratta e picchia la moglie per strada": denunciato un 45enne

L'uomo dovrà rispondere anche di guida in stato d’ebbrezza e omessa comunicazione di trasferimento di un fucile da caccia legalmente detenuto

Una veduta di viale Delle Dune a San Leone

Maltrattata e picchiata in strada dal marito. A dover intervenire, e lo hanno fatto in maniera fulminea, sono stati i poliziotti della sezione Volanti della Questura. Agenti che hanno prima riportato la calma e poi denunciato, in stato di libertà, alla Procura l’uomo: un quarantacinquenne che, adesso, dovrà rispondere delle ipotesi di reato di maltrattamenti in famiglia, guida in stato d’ebbrezza e omessa comunicazione di trasferimento di un fucile da caccia legalmente detenuto.

Pare che marito e moglie fossero in crisi da un po’ di tempo. Mentre si trovavano in un chiosco di San Leone, verosimilmente per l’eccessivo consumo di alcolici da parte dell’uomo, un diverbio avrebbe fatto scoppiare il caos. Il quarantacinquenne avrebbe messo le mani addosso alla coniuge che, a sua volta, avrebbe reagito. Il litigio fra coniugi è poi continuato in strada. Ed è a questo punto che sono intervenuti i poliziotti della sezione Volanti della Questura. Gli agenti, come spesso avviene in casi di questo genere, non volevano far altro che riportare la calma ed evitare che la situazione degenerasse.

Il quarantacinquenne però, a quanto pare, non avrebbe voluto sentire ragione. I poliziotti della sezione Voltanti hanno proceduto deferendo il quarantacinquenne alla Procura della Repubblica per maltrattamenti in famiglia. A quanto pare, non sarebbe stato neanche la prima volta che l’uomo avrebbe alzato le mani sulla moglie. E’ stato denunciato anche per guida in stato di ebbrezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pare che i poliziotti abbiano anche controllo le armi di cui il quarantacinquenne era, regolarmente, in possesso. Effettuando questo controllo sulle armi legalmente detenute dal quarantacinquenne, gli agenti della sezione Volanti hanno appurato che un fucile di caccia si trovava in un’altra abitazione rispetto al luogo che era stato formalmente indicato. E’ stata dunque formalizzata, sempre a carico del quarantacinquenne, un’altra denuncia per l’ipotesi di reato di omessa comunicazione del trasferimento dell’arma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento