“Festeggiamo i piccoli guerrieri”: luce viola sui monumenti dell'Agrigentino

La "Giornata mondiale della prematurità" è un appuntamento annuale celebrato a livello internazionale con iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema delle nascite pretermine

Domani anche i monumenti dell'Agrigentino si illumineranno di viola. L’iniziativa è dell’unità di Terapia intensiva neonatale dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, diretta da Adriano Azzali, che ha deciso di partecipare agli eventi che si tengono in tutt’Italia, promuovendo il momento di condivisione e festa “Festeggiamo i piccoli guerrieri”. Nella sala conferenze dell’ospedale, saranno presenti gli ex -prematuri e le loro famiglie.

La "Giornata mondiale della prematurità" è un appuntamento annuale celebrato a livello internazionale con iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema delle nascite pretermine. La rete dei punti nascita italiani si impegna per garantire ad ogni piccolo il migliore percorso per uno sviluppo fisiologico e naturale. Nel mondo, 1 bambino su 10 nasce prematuro, perciò ogni anno si celebra la "Giornata mondiale della prematurità."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche molte amministrazioni comunali hanno accolto l’invito della società italiana di Neonatologia illuminando con una luce viola, individuata come colore simbolo della prematurità, i monumenti più rappresentativi. Lo si farà ad Agrigento: sulle case troglodite; alla Valle dei Templi: all'ulivo secolare del tempio di Giunone; a Racalmuto con l'illuminazione del castello Chiaramontano e a Naro con l'illuminazione del  Quarto Nobile.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Arriva la conferma: il tampone Covid-19 è positivo, contagiato secondo agente della Penitenziaria

  • Coronavirus, sabato di "follia" a Porto Empedocle: "ressa" davanti al supermercato

  • Impennata di contagi Covid-19: l'Agrigentino sale a 75 casi

  • Coronavirus, morto al "Sant'Elia" il medico del lavoro di Palma di Montechiaro: c'è pure un quarto caso

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento