Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Centro città / Piazza Ravanusella

Distributore carburante di piazza Ravanusella, impresa impugna condanna al risarcimento

Il tribunale ha stabilito che la ditta dovrà corrispondere, a palazzo dei Giganti, del denaro per illegittima occupazione del suolo comunale

Una veduta di quel che rimaneva del distributore di carburante

La "Di Benedetto carburanti e lubrificanti" ha impugnato la sentenza - emessa, all'inizio di agosto dello scorso anno, dal tribunale di Agrigento - che la condanna al risarcimento del danno da occupazione illegittima del suolo comunale. A rivolgersi al giudice era stato il Comune che voleva, appunto, ottenere il rilascio del suolo comunale di piazza Ravanusella dove era collocato l'impianto di distribuzione di carburante.

L'impresa però non ci sta a pagare il risarcimento del danno, motivo per il quale - mentre il distributore di carburante non esiste più già da un po' - ha impugnato la sentenza di primo grado in appello. E dinanzi la Corte d'appello di Palermo, palazzo dei Giganti ha deciso di costituirsi per resistere alla richiesta di riforma integrale, fatta dall'impresa, della sentenza del tribunale di Agrigento. La decisione sulla costituzione dell'ente in appello è stata sottoscritta dal sindaco Francesco Micciché che ha anche, già, affidato l'incarico di difesa e rappresentanza dell'ente all'avvocato Rita Salvago, funzionario specialista del primo settore del Municipio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distributore carburante di piazza Ravanusella, impresa impugna condanna al risarcimento

AgrigentoNotizie è in caricamento