Emergenza Covid-19 e raffica di controlli: fra denunce e sanzioni ecco tutti i numeri record

In due mesi sono stati identificati 88.325 agrigentini e controllati ben 79.211 attività ed esercizi commerciali. Le persone deferite sono state 43, mentre 3.035 i multati

La Prefettura di Agrigento

Il "pugno duro" e il senso civico degli agrigentini hanno, fino ad ora, consentito di scampare il peggio. I controlli straordinari delle forze dell'ordine proseguiranno - specie in vista del lungo week end che porterà al primo maggio -, ma per intanto il lavoro per il contenimento dell’emergenza epidemiologica, nell'Agrigentino, sembra aver funzionato.

Fino ad ora, tutte le forze dell'ordine presenti sul territorio, hanno controllato 33.941 persone durante il mese di marzo e ben 54.384 durante il mese ancora in corso, per un totale di 88.325 persone. Sono stati, invece, ben 79.211 le attività ed esercizi commerciali complessivamente ispezionati: 33.855 a marzo e 45.356 ad aprile. Ben 43 gli agrigentini denunciati per "false attestazioni o dichiarazioni a un pubblico ufficiale sulla identità" e 3.035 i sanzionati. Per quanto riguarda le attività o esercizi commerciali i sanzionati sono stati 17, mentre per 3 è stata disposta la chiusura.

#iorestoacasa anche per il primo maggio: pattuglie, droni ed elicottero per evitare "fughe" al mare o in campagna

Per quanto riguarda le sanzioni, è stata pianificata – sulla base di intese con le Procure di Agrigento e di Sciacca – la trasmissione in Prefettura di tutti quei procedimenti aperti per violazioni delle misure di contenimento del contagio da Covid-19 che, inizialmente di natura penale, sono state successivamente oggetto di depenalizzazione da parte del legislatore. La Prefettura provvederà, dunque, - è stato reso noto - nel rispetto delle procedure sanzionatorie.

L’attenzione della Prefettura di Agrigento è stata incentrata anche sull’esame delle istanze e delle comunicazioni inoltrate dalle aziende e dalle attività imprenditoriali locali circa la prosecuzione di tutte quelle attività produttive non sospese dal Dpcm 22/03/2020 e dal Dpcm 10/04/2020. Ad ieri erano arrivate in Prefettura 550 comunicazioni, di cui solo 48 risultano ancora in fase istruttoria, mentre tutte le altre sono state valutate in maniera positiva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ stato inoltre costituito un apposito gruppo di lavoro che, grazie al supporto tecnico-informativo del comando provinciale della Guardia di finanza e della Camera di commercio ha proceduto ad esaminare ed esitare le comunicazioni per le quali si rendeva necessario eseguire specifici approfondimenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Il Covid non molla la sua presa: due nuovi casi a Favara, uno a San Biagio e Grotte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento