menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Doppiette pronte a fare fuoco: ecco dove in provincia non si potrà cacciare

La stagione venatoria, secondo quanto disposto dall'assessore regionale all'Agricoltura, comincia il 15 settembre. Fino al 30 novembre ci sarà il via libera per il coniglio selvatico

Non si potrà cacciare nelle riserve naturali: Foce del fiume Platani, Maccalube di Aragona, Torre Salsa, Grotta di Sant'Angelo Muxaro, monte San Calogero, isola di Lampedusa, isole di Linosa e Lampione e nelle riserve naturali orientate Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio, Monte Genuardo e Santa Maria del Bosco e Monte Cammarata. Niente doppiette al seguito nemmeno nelle oasi si protezione e rifugio della fauna selvatica: Torre Salsa, fra Siculiana e Montallegro, e lago Gorgo ricadente a Montallegro. La caccia è vietata anche in tutte le aree percorse da incendi. 

La stagione della caccia, in Sicilia, si aprirà il 15 settembre. Lo ha stabilito un decreto dell'assessore regionale all’Agricoltura Edy Bandiera. Il calendario venatorio prevede una pre-apertura l’1, il 4 e l’8 settembre con il “pre-appostamento temporaneo” per colombaccio, gazza e ghiandaia. Dal 15 settembre al 30 novembre ci sarà il via libera per la caccia al coniglio selvatico. Fino al 16 gennaio per il colombaccio, dal 2 al 31 ottobre si potrà cacciare la quaglia, fino al 30 dicembre merlo e allodola. La caccia è consentita da un'ora prima del sorgere del sole e fino al tramonto. 

Limitazioni ai pallini di piombo

Nel decreto è stata stabilita anche una limitazione all'utilizzo del munizionamento a pallini di piombo: "E' vietato l'utilizzo di munizioni a pallini di piombo in zone umide quali laghi, stagni, paludi, acquitrini, nonché nel raggio di 150 metri dalle rive più esterne". Tutto questo per evitare il rischio di avvelenamento da piombo, contribuendo alla conservazione degli uccelli acquatici migratori.

Limite massimo giornaliero 

Anche quest'anno, naturalmente, è stato disposto che ogni cacciatore può prelevare complessivamente 15 capi di selvaggina per giornata di caccia. 

caccia limite massimo capi-2

Il calendario venatorio 2019-2020

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento