Mercoledì, 29 Settembre 2021
Canicatti Canicattì

Ipab "Burgio Corsello", nessuno spiraglio dopo il tavolo tecnico

Da una parte i lavoratori che vantano diverse mensilità non retribuite, rappresentati dai loro legali, dall’altra il commissario straordinario dell’ente

Ancora nessuno spiraglio di soluzione per le problematiche che affliggono l’Ipab Burgio Corsello di Canicattì. È quanto emerge dall’incontro che si è tenuto ieri pomeriggio tra i soggetti interessati e che si è concluso con un nulla di fatto.

Da una parte i lavoratori che vantano diverse mensilità non retribuite, rappresentati dai loro legali, dall’altra il commissario straordinario dell’ente. Al tavolo tecnico hanno partecipato anche i rappresentanti del Comitato cittadino spontaneo e il rappresentante sindacale Cgil Fp, Pietro Aquilino.

I legali dei dipendenti dell’Ipab - si legge in una nota dell'amministrazione - hanno espresso delle perplessità sulla completezza del rendiconto presentato, temendo l’esistenza di altri debiti sconosciuti e pertanto non contemplati nel conteggio. Questa possibilità, di fatto, renderebbe inadeguato il piano di rientro allo studio del commissario straordinario.

Nell’intento di salvaguardare l’esistenza in vita dell’istituto e, al tempo stesso garantire il rispetto dei diritti dei lavoratori, il commissario Reale ha chiesto alla controparte di fornire un’ipotesi di nuovo piano di rientro che riesca ad accordare le parti.     

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ipab "Burgio Corsello", nessuno spiraglio dopo il tavolo tecnico

AgrigentoNotizie è in caricamento