Canicatti

Centro internet "trasformato" in una illegale sala giochi, sanzioni per 40 mila euro

A scoprirlo, dopo aver notato un inusuale via vai, è stata la divisione Pasi del commissariato di Canicattì che è coordinato dal vice questore aggiunto Valerio Saitta

Una slot machine (foto archivio)

Centro internet trasformato in una illegale sala giochi. A scoprirlo, dopo aver notato un inusuale via vai, è stata la divisione Pasi del commissariato di Canicattì che è coordinato dal vice questore aggiunto Valerio Saitta. 

Due persone sono finite nei guai. Si tratta del canicattinese che gestiva il centro internet che sarebbe risultato essere privo delle necessarie autorizzazioni ed il titolare della licenza, un palmese. Elevate sanzioni amministrative per oltre 40 mila euro.  

Gli apparecchi installati, come scoperto dai poliziotti, sono di proprietà di una società di Malta e sono in corso ulteriori indagini per risalire a chi ha distribuito le slot illegali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro internet "trasformato" in una illegale sala giochi, sanzioni per 40 mila euro

AgrigentoNotizie è in caricamento