Domenica, 19 Settembre 2021
Meteo

Saranno giorni di grande afa: ecco le previsioni della settimana

Le temperature non caleranno fino al prossimo week end. Cieli lattiginosi a causa della presenza di sabbia

(foto ARCHIVIO)

Caldo intenso e siccità estrema continueranno ad interessare la Sicilia per tutta la prima decade di agosto: solo tra il 5 e il 6 agosto il solleone concederà una tregua, prima di un nuovo importante rinforzo dell’anticiclone africano. Lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Andrea Bonina.

Secondo le previsioni di 3bmeteo.com, anche nelle prossime ore il quadro meteorologico permarrà dominato dall’afflusso di masse d’aria di matrice nordafricana. Nella giornata di mercoledì un nuovo rinforzo dei venti meridionali darà luogo ad un sensibile rialzo delle temperature sulle province del versante tirrenico. Valori termici più contenuti, a fronte di elevati tassi di umidità relativa e clima dunque più afoso, sono attesi lungo la costa di Agrigento e sul basso Ragusano. Gli elevati indici di disagio corporeo non risparmieranno la Sicilia neanche nelle ore notturne, specie nei principali centri urbani. 

Solo tra il 5 e il 6 agosto il caldo intenso concederà una tregua: associate ad un asse di saccatura in ingresso al Centro-Nord, correnti più umide e temperate dai quadranti nordoccidentali raggiungeranno l’isola a partire dalle province del versante tirrenico; nella giornata di giovedì le temperature si abbasseranno di 6-9°C nelle province di Trapani, Palermo e Messina e di 2-5°C tra Enna, Caltanissetta e Ragusa, mentre il caldo estremo continuerà ad attanagliare ancora Catania e Siracusa. Veicolato dai venti di Ponente e Maestrale, venerdì il calo termico si farà più sensibile anche sulla Sicilia orientale, estendendosi anche al versante ionico: per qualche ora l’estate tornerà su binari più consoni al clima mediterraneo.

Non giungono buone notizie per le giornate successive: le proiezioni a medio e lungo termine di 3bmeteo.com evidenziano una probabile persistenza del trend fortemente siccitoso in Sicilia. Il calo termico atteso tra giovedì e venerdì, infatti, non si assocerà a precipitazioni significative. La nostra regione sarà ancora per diversi giorni alle prese con cieli dal peculiare aspetto lattiginoso per effetto di ingenti concentrazioni di polveri sahariane in sospensione e sterili velature di passaggio; solo nell’area dello Stretto di Messina troveranno spazio locali addensamenti nuvolosi, comunque di scarsa rilevanza. Ma c’è di più: tra l’8 e il 10 agosto una nuova circolazione depressionaria potrebbe approfondirsi tra l’Atlantico e le Isole britanniche, innescando in risposta un’ennesima ondata di calore sulle regioni meridionali, che sperimenterebbero ancora una volta temperature superiori alla soglia dei 40°C.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saranno giorni di grande afa: ecco le previsioni della settimana

AgrigentoNotizie è in caricamento