rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Fondazione "Pirandello" come in una commedia: scomparse le mail della vecchia gestione

Dai verbali del Cda emergono alcune "difficoltà" nel realizzare il passaggio di consegne, poi effettuato con l'ausilio di un tecnico informatico

Se c'è un aggettivo che probabilmente è abusato soprattutto ad Agrigento, è "Pirandelliano". Ogni episodio leggermente fuori dalle righe è definito così, e, soprattutto, non si fa che dire che il noto drammaturgo non sarebbe potuto nascere in un posto diverso da questo.

Così sarà, se vi pare (semicit), ma ci sono vicende che il bollino di "Pirandelliane" se lo portano dietro a ragione, a volte anche in vicende in cui il più celebre degli scrittori agrigentini c'entra, in qualche modo e suo malgrado. Parliamo, infatti, della Fondazione teatro Pirandello, di recente insediatasi dopo furenti polemiche connesse alla revisione dello Statuto e alle successive nomine, e che, raccontano i verbali del Cda, nei giorni scorsi si è trovata dinnanzi ad una vicenda tragicomica.

Primo impegno del nuovo Cda, infatti, era ed è certamente quello di comprendere cosa è stato fatto dalla precedente gestione e cosa è rimasto in sospeso: gli impegni presi con i fornitori, con le compagnie che dovranno realizzare gli spettacoli o che forniscono servizi eccetera. Così indispensabile era ottenere da parte della precedente gestione un quadro completo della situazione e, tra le altre cose, l'accesso alle mail istituzionali.

Lo scorso 3 dicembre viene convocato il direttore uscente Tirinnocchi, al quale appunto viene chiesta la password della mail della direzione. Tirinnocchi tenta in diretta di accedere alla casella e, tra la sorpresa di tutti, scopre che qualcuno l'ha cambiata. Interviene quindi un tecnico informatico che recupera le credenziali e permette quindi l'accesso alla posta istituzionale, ed è qui che giunge il pirandelliano: la mail è vuota. 

"Con ancor più grande stupore - si legge nel verbale redatto, appunto, con lo stile appropriato al contesto - il rag. Tirinnocchi trova la casella completamente svuotata".

Il Cda quindi non può che prendere atto della situazione e del fatto che l'ex direttore "non è nelle condizioni di relazionare dettagliatamente circa gli impegni formali già assunti in vista delle prossima stagione teatrale, ad oggi ancora sconosciuti al nuovo consiglio". 

Una situazione superata attraverso l'intervento di un tecnico informatico, a quanto pare, per quanto nessuno abbia saputo rispondere al perché si sia ritenuto necessario cancellare tutto prima che arrivasse una nuova gestione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione "Pirandello" come in una commedia: scomparse le mail della vecchia gestione

AgrigentoNotizie è in caricamento